MILANO PER (UN INEDITO) GABER

DA CHIAMAMILANO

Dentro il cantiere del Teatro Lirico presentate le iniziative per i 15 anni dalla scomparsa del Signor G

Ivano Fossati racconta com’è andata: “ I ragazzi più giovani lo conoscono poco o niente perché sono abituati ad altre sonorità, e lì ho pensato di restaurarne alcune canzoni celebri, cercando anche di saldare le due visioni che spesso si hanno di Gaber, quella prima maniera e quella del teatro canzone”. Ne è nato un album 'Le donne di ora',  che a 15 anni dalla morte ripropone la voce e le canzoni del signor G "in maniera leggera, quasi tascabile”. Un’operazione benedetta anche dal ritrovamento di un inedito di Giorgio, quello che dà il nome all’intera raccolta: 14 canzoni dal ’58 all’”illogica allegria”, attraverso un percorso spericolato che arriva all’inedito, trovato come registrazione non finita: “Lui la pensava come un singolo ma non è venuta come voleva e l'ha lasciata fuori”.

Un giorno mi è venuto in mente Van Morrison e ho cercato di farla con quel suono ruvido, potente e non patinato”. Una canzone il cui testo parla di donne, e di relazioni tra i sessi, dove come al solito “Gaber è stato capace di entrare in un argomento delicato rendendo le cose apparentemente semplici”. Ma c’è di più, oltre al disco, la Fondazione Gaber promuove nell’occasione del 15ennale dalla morte la consueta rassegna “Milano per Gaber”, ospitata dal Piccolo Teatro. Sarà aperta il 26 marzo dall'incontro 'Destra, Sinistra o Giorgio Gaber' con Graziano Del Rio; poi, il giorno dopo appuntamento con Ivano Fossati, il 28 con lo spettacolo 'Polli di allevamento' di Gaber e Luporini, proposto a quarant'anni dal debutto da Giulio Casale, che si esibirà utilizzando le basi musicali originali arrangiate da Franco Battiato. L'ultimo appuntamento è giovedì 29 marzo con 'La sedia da spostare - Instant Theatre' di e con Enrico Bertolino. Sempre insieme al Piccolo, il nipote di Gaber, Lorenzo Luporini, porta nei licei di Milano e provincia le lezioni-spettacolo dedicate al celebre nonno. Proprio a Giorgio Gaber, una volta ultimato, verrà dedicato il Teatro Lirico: nel “cantiere evento” del teatro milanese sono infatti stati presentati gli eventi ideati per questa ricorrenza, con l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno: “Abbiamo presentato la manifestazione in questo luogo che è un cantiere e che porterà alla restituzione del teatro alla città, intitolato a Giorgio Gaber”.