Olimpiadi, sette milanesi a Rio. Guaineri: "Siate testimoni dello sport sano"

L'augurio dell'assessore allo Sport del Comune di Milano agli atleti concittadini.

Sono sette gli atleti milanesi in partenza per Rio. Alle Olimpiadi che si apriranno il 5 agosto in Brasile, tra i 43 lombardi che gareggeranno nelle diverse discipline, Milano e il suo hinterland faranno la propria parte nel nuoto, nell'atletica leggera e negli sport equestri.
In particolare, farà il suo esordio in una piscina olimpica Luca Leonardi, classe 1991, specialista nella staffetta 4x100 stile libero, mentre Matteo Rivolta, specialista nei 100 metri farfalla e nella staffetta 4x100 mista, tornerà ai Giochi dopo Londra 2012. Negli sport equestri, torna in sella Valentina Truppa: dopo la brutta caduta di giugno 2015 che le provocò un edema cerebrale e alcuni giorni di coma, l'atleta ha centrato perfettamente il recupero e cavalcherà Chablis nel dressage individuale. Parterre più ricco per l'atletica che conta Marco De Nicolo, veterano del tiro a segno, l'atleta del triathlon, Annamaria Mazzetti, Maria Elena Bonfanti che, oltre a studiare per diventare medico di base, corre la 4×400 metri e la bocconiana Eleonora Giorgi, marciatrice professionista.
A tutti loro - ha detto l'assessore allo Sport del Comune di Milano, Roberta Guaineri - auguro prima di tutto una memorabile esperienza: le Olimpiadi sono sicuramente un momento fondamentale nella carriera degli atleti che possono misurarsi con i migliori del mondo e raccogliere i risultati dei mesi e degli anni di allenamento, ma sono anche un'occasione di testimonianza e diffusione dei migliori valori dello sport. Il mio augurio è quindi che possano vivere i Giochi con consapevolezza perché riescano a trasmettere a chi li seguirà in questa avventura, ragazzi e giovani soprattutto, lo spirito sano della competizione sportiva.