Cittadini e giornale

Per migliorare il quartiere. Sono state veramente molte le persone che abbiamo incontrato per la strada, al supermercato, nelle piazze che ci hanno palesato il loro disagio determinato dagli spostamenti e dalle variazioni dei percorsi dei mezzi pubblici.
Molte le telefonate dei nostri lettori, diverse le lettere con le relative lamentele, numerose le mail. Ed hanno ragione.

I percorsi modificati sembra non siano dovuti a uno studio approfondito della viabilità, a una politica democratica di confronto con le Istituzioni di zona e con la gente dei quartieri interessati.
Abbiamo preparato anche una petizione (per informazioni tel 0239523821 ore ufficio) per sensibilizzare le autorità competenti. Pochi giorni fa c’è stato un incontro in Cdz 9 cui hanno partecipato cittadini e alcune Associazioni di zona, tutti palesando il disagio creato da questi spostamenti. Il Comitato Comasina e l’associazione Cittadini Bovisasca ha raccolto firme ed ha presentato una petizione di residenti per il disagio creato dallo spostamento del percorso dell’82, Ha chiesto un incontro con l’assessore Maran che ha delegato il Cdz 9. Ma tutti sanno che il potere decisionale è del Comune e il Cdz può solo confrontarsi e palesare il desiderio dei cittadini. Ma quando avverrà la possibilità di avere dei poteri decisionali? Si dovrebbero cambiare allora le funzioni? Rimaniamo ai nostri problemi e limitiamoci a considerare l’istanza dei cittadini cui noi vogliamo dare voce. Questo è il compito di un giornale di zona che si affianca alle associazioni e ai comitati per portare avanti con loro una battaglia democratica senza colori politici, interessati invece al benessere delle persone e al miglioramento del quartiere.