Lettera al giornale

Ho letto con interesse l'articolo sul Corriere di oggi relativo al fatto che all'accensione dell'albero di Natale non ci sarà un coro di bambini milanesi, ma bolognesi.
Ma l'accensione dell'albero non è forse una tradizione milanese?

I Piccoli Cantori di Milano è quel bel coro che si è esibito all’Expo 2015, con un inno di Italia dolcissimo e vigoroso, emozionando visibilmente il premier Renzi, sua moglie e il mondo intero, da cui sono pervenuti elogi e riconoscimenti. Ed ora viene snobbato in una tradizione tutta locale?
Perché non dare vigore e riconoscimento alle nostre iniziative cittadine, per altro così lodevoli e costituite proprio da noi? Ma che esempio diamo a noi stessi, alla nostra città e ai nostri figli? Valorizziamo le nostre ricchezze… Difendiamo la nostra città nelle sue tradizioni!
Come si può permettere dunque che a cantare siano i bambini di un’altra città? Come può permetterlo il Sindaco? 
L’accensione dell’albero di Natale in Piazza Duomo è e resta una tradizione milanese. E solo dai Milanesi è attesa ogni anno! 
Grazie
Elena Rastelli