In risposta alla telefonata della signora Lina Marra

Abbiamo ricevuto segnalazioni da parte di alcuni condomini di viale Marche, situati di fronte agli istituti Zappa e Cremona, riguardo alle luci di questi edifici che rimangono spesso accese durante tutta la notte, disturbando il sonno dei dirimpettai sulle finestre dei quali si riflette la luce. I vigili, interpellati dagli stessi condomini, dichiarano che il problema non è di loro competenza, ci appelliamo quindi all’attenzione dei custodi per evitare il disturbo della luce e l’inutile consumo di energia.  Altre segnalazioni evidenziano il degrado dello stesso viale lungo lo spartitraffico, soprattutto di notte quando diventa sede di improbabili dormitori. Esortiamo le Istituzioni ad ascoltare con più attenzione i disagi dei cittadini, spesso inermi e spaventati, che si sentono abbandonati. La rabbia e l’amarezza non possono che sfociare in derive populiste, come abbiamo  modo di riscontrare in questi ultimi tempi. L’unica soluzione per cercare di evitare questi fenomeni non può essere che dimostrare la vicinanza alla popolazione più debole, anziché arroccarsi nelle proprie torri d’avorio dove di questi problemi non si può certo avere consapevolezza. Investire nella sicurezza non ha colore, ma è una mera questione di buon senso e rispetto per i cittadini onesti, e non può e non deve essere appannaggio di una sola parte politica.    
Albertina Fancetti