Cernusco Jazz, al via la terza edizione

Da domenica 5 marzo. Con Alessandro Rossi 4tet, Giovanni Falzone 5tet e Pino Jodice Verdi Jazz Orchestra insieme ad Alberto Mandarini.

Concerto per Amatrice - Enten Eller

La rassegna cernuschese, giunta alla terza edizione, riparte domenica 5 marzo alle ore 20,45 dalla Casa delle Arti, in via De Gasperi 5, con il concerto a ingresso libero del quartetto del batterista Alessandro Rossi, talento emergente del jazz italiano. E poi Pino Jodice, Alberto Mandarini e Giovanni Falzone e i loro omaggi a Miles Davis (ingresso libero fino a esaurimento posti).
Sul palco di “Cernusco Jazz ” il quartetto del batterista Alessandro Rossi – considerato uno dei batteristi più talentuosi ed eclettici della scena italiana – presenterà il nuovo album “Emancipation”, edito da Cam Jazz. Con l'ultimo disco, Rossi rivela le influenze personali e contemporanee del rock e dell’elettronica. Insieme a lui Andrea Lombardini al basso, Massimo Imperatore alla chitarra e Massimiliano Milesi ai sassofoni.
Il 7 maggio, la rassegna principale sarà dedicata a Miles Davis, sperimentatore e precursore tra i più coraggiosi con “Tribute to Miles” della Verdi Jazz Orchestra diretta dal Maestro Pino Jodice che eseguirà il suo appassionato omaggio “A Miles Davis” e un’originale rilettura di Kind of Blue. Alla tromba, ospite speciale è Alberto Mandarini.
Domenica 14 maggio è invece la volta di “ElectroMiles”. La tromba di Giovanni Falzone, uno dei più apprezzati protagonisti del jazz italiano, sarà la giusta interprete del linguaggio elettrico di Miles Davis.
Il festival si svolgerà nelle domeniche del 7 e 14 maggio, sempre alla Casa delle Arti, con l’inizio dei concerti previsto alle ore 20.45.
Davide Lorenzano