‘MEETmeTONIGHT’ ENTRA NEL CIRCUITO DELLA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI

Oltre 190mila i visitatori delle prime cinque edizioni. Durante l’evento, il 28 e 29 settembre, saranno gratuiti il Museo di Storia Naturale, l’Acquario Civico e il Civico Planetario Ulrico Hoepli

La due giorni di divulgazione scientifica “MEETmeTONIGHT - Faccia a faccia con la ricerca” diventa nel 2018 e 2019 evento europeo, inserito ufficialmente nel circuito della Notte Europea dei Ricercatori, iniziativa annuale promossa dalla Commissione Europea che sfocia in un evento svolto in simultanea in tutti i Paesi europei l’ultimo venerdì di settembre, con l’obiettivo di favorire l’incontro e il dialogo tra ricercatori e cittadini e valorizzare la cultura della ricerca.

Dal 2012 in Lombardia “MEETmeTONIGHT” si è imposto come evento collaterale e contemporaneo all’iniziativa europea, attirando 190.000 persone in tutta la Regione: da oggi entra a pieno diritto nel circuito ufficiale finanziato dalla Commissione Europea.

Il partenariato costituito da Università di Milano-Bicocca, Politecnico di Milano, Università Statale di Milano, Comune di Milano e Università Federico II di Napoli ha infatti partecipato alla call europea presentando il progetto “MEET: MEETmeTONIGHT – Faccia a faccia con la ricerca”.

MEET è stato approvato dalla Commissione Europea e diventerà pertanto la Notte Europea dei Ricercatori a Milano e a Napoli per le due prossime edizioni, dando quindi respiro più ampio all’iniziativa, grazie alla dimensione continentale garantita dal finanziamento, e includendo un territorio geograficamente più esteso. Il progetto ha ricevuto inoltre dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo il marchio relativo all’Anno europeo del Patrimonio culturale “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro” ed è stato inserito nel calendario nazionale delle sue iniziative.

Come per le scorse edizioni di “MEETmeTONIGHT”, l’evento sarà completamente gratuito, aperto all’intera cittadinanza con un occhio di riguardo alle scuole per cui sono previste attività specifiche. A settembre 2018, nelle giornate di venerdì 28 e sabato 29 (e analogamente per il 2019), Milano e Napoli, oltre che diverse altre città della Lombardia (Brescia, Castellanza, Cremona, Edolo, Lecco, Lodi, Mantova, Monza, Pavia, Sondrio) e della Campania (Portici e Procida) saranno quindi teatro di una grande manifestazione di divulgazione scientifica, fortemente radicata sul territorio.

Saranno allestiti numerosi stand con esperimenti, dimostrazioni scientifiche dal vivo, laboratori interattivi gestiti direttamente dai ricercatori, in cui i visitatori saranno coinvolti in prima persona, diventando attori principali, toccando, sperimentando, giocando. Il programma prevede anche talk divulgativi, momenti di incontro con i ricercatori e giochi di ruolo, visite guidate gratuite ai musei civici della città, “EU Corner” per promuovere la dimensione europea della ricerca, spesso svolta nelle università all’interno di grandi collaborazioni internazionali. Per l’occasione, inoltre, il Comune di Milano ha deliberato la concessione ai visitatori dell’ingresso gratuito presso il Museo di Storia Naturale, l’Acquario Civico e il Civico Planetario Ulrico Hoepli durante l’evento.Tutte le iniziative convergeranno attorno a cinque grandi aree tematiche: “Scienza e Tecnologia”, “Cultura e Società”, “Ambiente”, “Salute” e “Patrimonio Culturale”, all’interno delle quali sono identificati altri cinque argomenti (rispettivamente “Era spaziale”, “Il nostro cibo”, “Acqua sostenibile”, “Medicina personalizzata” e “Il genio di Leonardo”). A conclusione delle due serate di venerdì e sabato, saranno organizzate attività di intrattenimento come spettacoli teatrali e concerti.

Due ricorrenze importanti saranno valorizzate nel corso dell’evento: il 2019 segna infatti i 50 anni dal primo uomo sulla Luna e una campagna di crowdfunding punterà alla realizzazione di una mostra multimediale interattiva sul tema. Nel 2019 si celebrano anche i 500 anni dalla morte di Leonardo, genio che ha certamente contribuito alla definizione della nostra identità come italiani ed europei: sono previsti quindi percorsi specifici attorno alla sua figura, incluso un appuntamento speciale per i bikers, con visite in bicicletta ai luoghi leonardeschi.