25 marzo: è ancora Lavoro Agile

Seconda edizione: coinvolta l’intera area metropolitana

Lavoro da poter svolgere in ogni luogo, a casa, piuttosto che al bar, presso un ufficio decentrato o da una postazione in coworking e ancora, perché no, su una panchina del parco, stagione permettendo. Ebbene, la forma di lavoro flessibile in questione si chiama “Lavoro Agile” e ha l’intento di mettere alla prova concretamente nuovi modi di pianificazione giornaliera, organizzando tempi di pausa e di lavoro per non far sentire sempre il fiato sul collo di chi, legato da contratto, deve adempiere al meglio i suoi doveri. 
Oltre 100 sono state le aziende che hanno aderito nel 2014 alla prima edizione della giornata del “Lavoro Agile”, dalle piccole ditte alle multinazionali. 
Quest’anno, la seconda giornata del “Lavoro Agile” si terrà il 25 marzo e l’Amministrazione auspica che vi sia un notevole incremento di aziende che partecipino all’iniziativa. Sono due le novità per questa seconda edizione presentata lo scorso 21 gennaio a Palazzo Marino, in primis sarà coinvolta tutta l’area metropolitana e poi, come ha spiegato l’assessore alle Politiche per il lavoro, Cristina Tajani: Saranno interessati gli oltre 40 spazi di coworking  esistenti in città che aderiscono all’albo qualificato creato dal Comune.
Numerose le associazioni che promuovono l’iniziativa insieme al Comune di Milano fra queste Abi, Anci Lombardia, Cgil Milano, Cisl Milano Metropoli, Uil Milano e Lombardia, e le Camere di commercio di Milano, Lodi e Monza - Brianza, solo per citarne alcune. I benefici riscontrati sulla prima edizione dell’iniziativa hanno riguardato i risparmi sui tempi di lavoro (circa 2 ore al giorno) e benefici per l’ambiente, infatti, sono state calcolate 32 tonnellate circa di anidride carbonica in meno immesse in atmosfera, vale a dire una riduzione dell’1% dell’inquinamento da traffico stradale in città.
Quella del “Lavoro Agile” è per noi una giornata importantissima, - ha spiegato Chiara Bisconti assessore al Benessere e qualità della vita – perché stiamo lavorando a un obiettivo che è quello di avere il lavoro agile tutti i giorni, stabilire i modi e i tempi di lavoro è la chiave di volta per il benessere delle persone per conciliare il lavoro con la vita, sappiamo anche che ci sono molte resistenze da parte delle aziende. Siamo convinti che il “Lavoro Agile” sia la soluzione di tanti problemi e dia più pienezza alla vita delle persone.
Anche quest’anno, grazie alla collaborazione di Amat (Agenzia mobilità ambiente e territorio s.r.l.), saranno esaminati i vantaggi di questo tipo di lavoro alternativo, vale a dire benefici per i lavoratori e le lavoratrici (risparmio di tempo e flessibilità) e per l’ambiente (riduzione delle emissioni di CO2, PM10 e dei consumi energetici).
Le aziende, sia del settore privato, sia pubblico, che vorranno aderire all’iniziativa, potranno accedere al sito del Comune  www.comune.milano.it/giornatalavoroagile e compilare la sezione ‘Come aderire’.
Manuelita Lupo