A ExpoinCittà presentata la 24° edizione del Festival di Milano Musica

Nel ciclo di eventi correlati a ExpoinCittà, si inaugura la programmazione della 24° edizione del Festival di Milano Musica, realizzato in collaborazione con il Teatro alla Scala e quest’anno dedicato alla figura del musicista e direttore d’orchestra Bruno Maderna.

Un’edizione di buon auspicio per la nostra Città perché dedicata a una figura, quella appunto di Bruno Maderna, che ha vissuto lo straordinario fervore artistico della Milano degli anni Cinquanta che speriamo assomigli sempre di più a quello della Milano di oggi e di domani. Così l’assessore alla cultura Filippo del Corno ha commentato la rassegna “Bruno Maderna e l’umanesimo possibile”.
Tra le tematiche preferite di Bruno Maderna, uno dei principali esponenti dell’avanguardia musicale del secondo dopoguerra, fondatore nel 1955 insieme a Luciano Berio dello Studio di Fonologia musicale della RAI di Milano, un centro di ricerca e sperimentazione tra i più avanzati dell’epoca, la centralità dell’uomo e della fiducia nella sua “rivoluzionaria” capacità di modificare i rapporti storico-sociali in direzione di una possibile fratellanza. Il programma del Festival ne rilegge l’opera alla luce dell’utopia umanistica, assolutamente fondante nel suo pensiero. 
Non ci saranno solo concerti per la celebrazione del musicista veneziano: al Museo del Novecento, da martedì 6 ottobre a martedì 10 novembre, in un percorso parallelo e complementare rispetto ai concerti del Festival, sono previsti una mostra dedicata a Bruno Maderna, curata da NoMus, e quattro incontri, animati da Carlo Boccadoro, su Bruno Maderna e Armando Gentilucci.
Alle Gallerie d’Italia, in Piazza Scala, si terranno due appuntamenti con proiezioni di video storici sulla figura di Maderna, compositore e direttore d’orchestra. Sabato 10 ottobre infine, con replica il 31, sarà trasmessa la preziosa versione televisiva del Wozzeck di Alban Berg, per la regia di Joachim Hess, che Maderna diresse nel 1970 con i Philharmoniker Hamburg.
Il festival Milano Musica è sostenuto dal contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Comune di Milano e dalla Regione Lombardia. Tra i partner privati, Intesa Sanpaolo è Sponsor istituzionale del Festival, a cui si aggiunge il contributo di Fondazione Cariplo, Fondazione Banca del Monte di Lombardia, Fondazione Spinola, Fondazione Nuovi Mecenati, Ambasciata di Francia in Italia, Institut Français Italia, Expo2015: Austria, Forum austriaco di cultura, Goethe Institut Mailand.
Per chi volesse partecipare ai concerti, abbonamenti e biglietti sono in vendita nella biglietteria di Milano Musica, presso la Biglietteria del Teatro alla Scala, piazza del Duomo, Galleria del Sagrato (MM Duomo) da lunedì 7 settembre a fine Festival, da lunedì a sabato (ore 12-18) e domenica 4 ottobre (ore 12-17).
Per ulteriori informazioni e delucidazioni, è possibile contattare telefonicamente la biglietteria allo 02 861 147, dalle 12 alle 18 (nei periodi di apertura), oppure via email scrivendo all’indirizzo biglietteria@milanomusica.org 
Nicolò Canziani