Fondazione Feltrinelli

L'inaugurazione martedì 13 dicembre

Dopo quattro anni di lavori apre al pubblico la Fondazione Feltrinelli, in zona Porta Nuova.  In occasione dell'inaugurazione, fissata per martedì 13 dicembre, avrà luogo una cinque giorni di eventi, tra musica e spettacolo: "Voices and Borders". 
A ogni giornata è dedicata una "sfida", alla quale è assegnata una parola chiave: "Partecipazione, Confini, Sostenibilità, Memoria, associate rispettivamente alle seguenti parole: Voices, Borders, Planet, Memory. L'ultima giornata , con parola chiave Echoes, raccoglie gli echi dei giorni precedenti, proponendo una serata di musica. 
Il calendario:
martedì 13 dicembre (Voices, ovvero partecipazione), dalle 17 alle 23, letture da Piero Gobetti, Mahatma Gandhi, Anna Kuliscioff, gli studenti di piazza Tienanmen, Salvador Allende, Ernesto Che Guevara, Michail Bakunin, Malcolm X, in collaborazione con la compagnia di attori del Teatro Filodrammatici, regia di Igor Loddo;

mercoledì 14 dicembre (Borders, ovvero confini), dalle 21, letture dell’articolo "Indifferenti" di Antonio Gramsci. Proiezione di "Borders" di Damjan Kozole e "Walls" di Pablo Iraburu e Migueltxo Molina;

giovedì 15 dicembre (Planet, ovvero sostenibilità), verrà presentata la Biblioteca istituto Feltrinelli. Progetto e storia, l'annale 2017 della Fondazione, che racchiude racconti sulla vita degli intellettuali che gettarono le basi per la sua nascita;

venerdì 16 dicembre (Memory, ovvero fonti e memoria); proiezione del film "Rabin, the last day" di Amos Gitai;

sabato 17 dicembre (Echoes); dalle 21 con il concerto di "Le retour à la raison" di Teho Teardo. 

Tutti i giorni, dal 14 al 17 dicembre, dalle 9 alle 13,30, porte aperte, visita della Sala Polifunzionale e fruizione dell’installazione site specific "Nineteen Locations of Meaning" di Joseph Kosuth in collaborazione con la Galleria Lia Rumma.

Dal 13 al 17 dicembre, ogni giorno, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli pubblicherà un eBook che toccherà il tema di ogni giornata di eventi.
Fabio Amoruso