JOHN BARLEYCORN

L’UNICO LOCALE SINCRONIZZATO CON UNO STUDIO DI REGISTRAZIONE
LA PROSSIMA SETTIMANA CON 6 FEBBRAIO M4TET
9 FEBBRAIO BROUZET BLUES BAND
New Orleans MARDÌ GRAS Funk Fest

Ecco gli appuntamenti della prossima settimana al JOHN BARLEYCORN (Piazza Aristotele, 14 – ingresso gratuito), l’unico locale ad essere sincronizzato con uno studio di registrazione.
Lunedì 6 febbraio, alle ore 21, il chitarrista jazz Massimo Minardi salirà sul palco con gli M4tet, il suo quartetto composto da Stefano Solani, al contrabbasso, Michelangelo Decorato, al pianoforte, Nicola Stranieri, alla batteria. Il chitarrista milanese, ideatore del quartetto, ha composto quasi interamente il repertorio del gruppo. L’elemento centrale della musica di M4et è la ricerca melodica che si impone oltre agli stili e alle etichette, mantenendo l’ispirazione jazzistica e lasciando che la narrativa diventi il principale punto focale per l’ascoltatore. 
Giovedì 9 febbraio, alle ore 21, l’armonicista Giulio Brouzet salirà sul palco con la sua blues band composta da Giuseppe Roccazzella, al basso, Michele Spandri, alla chitarra, ed Elia Micheletto, alla batteria, per una serata all’insegna del funk, del blues e dello swing ispirata alle atmosfere dal Mardi Gras di New Orleans. Giulio Brouzet ha suonato al Blues Festival 2016 di Chicago, insegna armonica a bocca presso il Conservatorio di Milano e al Carcere di San Vittore.
John Barleycorn e Orlando Music nascono nel giugno 2015 nel quartiere Gorla di Milano dove un gruppo di persone decide di trasformare un vecchio capannone industriale in piazza Aristotele in uno spazio nuovo e unico nel suo genere: una birreria e uno studio di registrazione che interagiscono e convivono.
Arredato in stile post industriale in linea con la location, John Barleycorn presenta da un lato un laboratorio a vista con impianto per la produzione di birra (inizio prevista per primavera 2017) dall’altro ampie vetrate insonorizzate che si affacciano sullo studio di registrazione. Al centro il palco per concerti live. Il mixer dello studio è collegato direttamente all’impianto voce del locale cosi dalla birreria è possibile sentire in diretta le registrazioni, mentre le immagini dello studio possono essere proiettate su uno schermo.
Orlando music è gestito dal bassista e fonico Stefano Spina, il quale, grazie all’esperienza acquisita in 15 anni di registrazioni, ha progettato e realizzato uno studio con quattro stanze di ripresa, indipendenti e insonorizzate tra di loro, che danno la possibilità a chi suona di registrare contemporaneamente. Stefano Spina ha collaborato, negli anni, con alcuni dei più prestigiosi artisti jazz della scena milanese come Giovanni Falzone, Antonio Zambrini, Archipel Orchestra, Fabrizio Poggi, Antonio Faraò, Francesca Ajmar, Ferdinando Faraò e Orchestra di Via Padova.