MILANO È MEMORIA. CELEBRAZIONI PER IL GIORNO DEDICATO ALLE VITTIME DEL TERRORISMO E DELLE STRAGI

Mercoledì 9 maggio, si celebra il "Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo e delle stragi".

Mercoledì 9 maggio, si celebra il "Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo e delle stragi". Nel ribadire il proprio impegno contro ogni forma di violenza, sopruso e terrore e per ricordare chi ha perso la vita in attentati di questa matrice, nell'ambito dell'iniziativa "Milano è memoria", il Comune organizza, insieme all'Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Eversione contro l'ordinamento democratico dello Stato e all'Associazione Familiari Vittime della Strage di Piazza Fontana, due appuntamenti che si terranno nella giornata di domani.

Le celebrazioni si apriranno alle ore 9.30, con la santa messa dedicata alle vittime, presso la chiesa di San Fedele (piazza San Fedele 4), cui prenderà parte la vicesindaco Anna Scavuzzo. A seguire, alle ore 10.30, nella Sala Alessi di Palazzo Marino, si terrà un incontro tra rappresentanti delle istituzioni e i familiari delle vittime.

All'appuntamento, oltre alla vicesindaco Scavuzzo, interverranno Matteo Dendena dell'Associazione Familiari Vittime della Strage di Piazza Fontana e Alessandra Galli per l'Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Eversione contro l'ordinamento democratico dello Stato. Sarà presente una rappresentanza di alunni dei licei Parini e Virgilio e degli istituti superiori Claudio Varalli e Carlo Porta.

Nel corso dell'incontro sarà proiettato un filmato -  ideato e realizzato da oltre 100 ragazze e ragazzi dell'IIS Varalli e del liceo Virgilio e curato da Danilo della Mura - che racconta le storie delle vittime di alcuni atti terroristici che hanno segnato gli anni di Piombo a Milano: dagli scontri del 12 aprile 1973 a Fausto e Iaio, dall'omicidio di Walter Tobagi alla strage di via Schievano