“Prove Aperte”alla Scala

63999596

Iniziativa sociale dei maestri della Fondazione Filarmonica alla Scala

Anteprima gratuita per la città l’8 Novembre col direttore Riccardo Chailly. Cento biglietti disponibili per gli under 25 nelle giornate del 5 e 6 Novembre. Il ricavato andrà in beneficienza.
Per il settimo anno si rinnova l’iniziativa ‘Prove Aperte’ che consentirà a 100 ragazzi under 25, in occasione del primo concerto della stagione filarmonica, “di vedere e ascoltare forse per la prima volta che cos'è realmente un'orchestra sinfonica che suona dal vivo”, come ha dichiarato l’assessore alla cultura Filippo del Corno.
Le cinque “Prove Aperte” di quest’edizione 2015-2016 saranno precedute da una breve introduzione al programma coadiuvata dall’intervento di esperti, critici, direttori o solisti ospiti. Il primo appuntamento è gratuito e dedicato a tutta la città, mentre i successivi quattro sono a pagamento con biglietti dai prezzi variabili fra i 5 e i 35€. Disponibili anche carnet (da 20 a 140 euro) saranno in vendita a partire da lunedì 28 settembre. Gli under 25 potranno ritirare i biglietti presso la segreteria della Fondazione Filarmonica alla Scala (in piazza Diaz, 6), il 5 e 6 Novembre.
L’anteprima gratuita, in programma domenica 8 novembre alle ore 19.30, vedrà protagonista sul podio il direttore Riccardo Chailly, per la prova del concerto inaugurale della Stagione Filarmonica 2015-2016. Il concerto sarà introdotto da una breve conversazione tra Chailly e il direttore artistico della Filarmonica Ernesto Schiavi. Seguiranno quattro prove dei maestri Ottavio Dantone (domenica 17 gennaio), Daniel Harding (domenica 14 febbraio), Daniele Gatti domenica 6 marzo e Fabio Luisi (domenica 10 aprile).
L’incasso di quest’edizione verrà devoluto a sostegno della ricerca scientifica in ambito medico, effettuata dai quattro principali enti milanesi di rilevanza internazionale: Fondazione IEO – CCM, Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, Fondazione Centro San Raffaele, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori.
“Il successo di ‘Prove aperte’ è dovuto a due fattori: la formula innovativa delle prove di un’orchestra di grande livello internazionale con la presenza del pubblico e l’apertura alla città e alla ricerca con il sostegno alle fondazioni del settore, favorendo l’integrazione tra la grande musica e la città” ha dichiarato a riguardo il sindaco Giuliano Pisapia.
L’iniziativa “Prove Aperte” è realizzata con la collaborazione del Teatro alla Scala, del Comune di Milano, del Main Partner UniCredit e con il sostegno di UniCredit Foundation. Per qualsiasi altra informazione è disponibile il sito filarmonica.it/proveaperte, hastag #ProveAperte.              
Nicolò Canziani