IN STAZIONE CENTRALE LA FESTA PER I 166 ANNI DELLA POLIZIA DI STATO

Foto:

L' Arcivescovo di Milano Mario Delpini con il presidente di Assoedilizia e dell' Istituto Europa Asia, Achille Colombo Clerici

In piazza Duca d’Aosta a Milano, Stazione Centrale, celebrazione per il 166esimo anniversario dalla fondazione della Polizia di Stato alla presenza del Questore di Milano Marcello Cardona, del vicecapo della Polizia prefetto Alessandra Guidi, del prefetto di Milano Luciana Lamorgese, del prefetto di Monza e Brianza Giovanna Vilasi, del sindaco di Milano Giuseppe Sala e del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. Presenti, tra gli altri l'arcivescovo di Milano Mario Delpini, il vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala, Roberto Maroni, i generali Riccardo Amato, Teo Luzi, Silvano Frigerio, Paolo Kalenda, la presidente della Corte d'Appello di Milano Marina Tavassi, il presidente del Tribunale Roberto Bichi, Alessandro Marangoni, Paolo Scarpis, il console decano del Corpo Consolare Walid Haidar, il onsole aggiunto di Germania Peter von Wesendonck, Livia Pomodoro

Dopo il messaggio del presidente della Repubblica Mattarella, l’intervento del questore Cardona: “Abbiamo scelto, con il sindaco di Milano, questo luogo - ha detto - perché rappresenta il luogo dell’arrivo a Milano di chi ci lavora, ci studia, si fa curare, di tutti coloro che vogliono da Milano risposta alle loro speranze”. La cerimonia è proseguita con la rassegna dello schieramento della polizia e la consegna dei premi ai poliziotti che si sono distinti in bravura, coraggio e umanità. Conclusione con il concerto della fanfara della polizia. Momento importante le cifre sui reati commessi a Milano e in provincia. Tra luglio 2017 e marzo 2018 c’è stata una lieve diminuzione di reati, ma rimane altissimo il dato che riguarda i furti. Negli ultimi 8 mesi infatti i reati sono stati 103mila ma più della metà, oltre 66mila casi riguardano i furti. Le tipologie più diffuse sono il furto con destrezza (16.510 casi) e il furto in auto in sosta (9.410). Bisogna dire che rispetto agli 8 mesi precedenti, i furti in abitazione sono diminuiti del 15%. Rimangono sempre tanti, più di 5mila casi.

Il reato immediatamente seguente per numero riguarda i danneggiamenti, in cui spesso possono essere inseriti anche quelli per tentativo di furto, con poco più di 10mila casi, e le truffe, 3mila casi. Comunque, Milano resta una delle città più sicure in Europa. I controlli sono aumentati del 500% e talvolta hanno richiesto un gran numero di agenti: per il solo sgombero degli appartamenti Aler occupati da abusivi in Via Cavezzali, circa 700. Il lavoro svolto in collaborazione con altre Forze dell’Ordine e con la Polizia Locale per prevenire le truffe agli anziani ha fornito risultati positivi. Infatti se nel 2016 sono state consumate 190 truffe agli anziani sulle 220 non andate a segno, nel 2017 i tentativi sono stati 367, ma solo 81 quelli riusciti.