Elfo: Storia, fantasia e canzoni

Programmazione del teatro Elfo Puccini

“Essere una graziosa eroina E una donna è veramente faticoso!” Wonder Woman, all'Elfo Puccini dall'8 al 13 dicembre,  esplicita nell'urlo della Supereroina la condizione della donna “in carriera”.  Partendo da un'inchiesta, tre brave attrici, Giuliana Musso, Antonella Questa, Marta Cuscunà, esplorano il problema dell'indipendenza economica femminile con ironia e originalità. Dal 10 al 20 dicembre, Amore e anarchia, scritto da Laura Gambi e Luigi Dadina su basi storiche ben documentate, segue la storia d'amore di due giovani, dalla seconda metà dell'800 ai  primi anni del 900. Tra militanza per l'ideale anarchico, fughe, confino e carcere, scorre la storia dell'Italia, attraversata da sconvolgimenti politici e umani.  Molto legato alla storia è anche Magda e lo spavento, dal 15 al 20 dicembre. Ultima tappa del progetto del Teatro i sulle “donne di Hitler”, di Massimo Sgorbani, con  Margherita Fracassi. Leggero ma pregnante, lo spettacolo, mette di fronte l'infanticida e il genocida, ovvero il dialogo impossibile  e popolato di personaggi fiabeschi,  tra la signora Goebbels e Hitler. A grande richiesta, per le feste, dal 26 dicembre  al 17 gennaio, torna Cristina Crippa in Il bambino sottovuoto, riduzione teatrale della favola surreale e ipermoderna di Christine Nostlinger. Un bambino sintetico,  prodotto da una multinazionale per genitori frettolosi, è consegnato per errore a una signora pasticciona.  Dal 7 al 10 gennaio è la volta di Il nostro Enzo: le indimenticabili canzoni di Enzo Iannacci, raccontate e reinterpretate da Moni Ovadia. Al pianoforte Alessandro Nidi.
Grazia De Benedetti 
ElfoPuccini - corso Buenos Aires 33 – tel.02.00.66.06.06 www.+elfo.org 
LOCANDINA

Dall'8 al 13 dicembre: Wonder Woman, con Giuliana Musso, Antonella Questa, Marta Cuscunà
Dal 10 al 20 dicembre:  Amore e anarchia,  di (e con) Luigi Dadina e Laura Gambi
Dal 15 al 20 dicembre: La Magda e lo spavento, di Massimo Sgorbani, con  Margherita Fracassi 
Dal 26 dicembre  al 17 gennaio: Il bambino sottovuoto, con Cristina Crippa. Regia di E.De Capitani
Dal  7 al 10 gennaio: Il nostro Enzo- Ricordando Iannnacci, con Moni Ovadia. Al pianoforte Alessandro Nidi
corso Buenos Aires 33, tel.02/00660606