TEATRO PARENTI

Parenti: Favole Amleti e partite assurde

Dal 7 al 12 aprile Filippo Timi, autore, regista e interprete, ritorna con la sua Favola, poetica, dissacrante, ironica, tra illusione e il suo ribaltamento. Due donne si raccontano ogni giorno le loro esistenze tranquille, ma la facciata lentamente si sgretola...Un gioco condotto con sapienza, che echeggia il cinema e ha il ritmo del Carosello,  improvvisazione scenica e racconto di fantascienza. Spagna Italia Gran Bretagna, un bel mix per Finale di partita, dal 21 al 26 aprile: il regista spagnolo Lluis Pasqual torna a lavorare con attori napoletani, Lello Arena in testa, confrontandosi con Beckett. Due personaggi, dipendenti l’uno dall’altro, passano la vita a litigare, in una casa in riva al mare, mentre fuori forse non c’è più nulla. Hamm è un anziano cieco, inabile a reggersi in piedi, il suo servo Clov, al contrario, non può sedersi. Clov vorrebbe andarsene, ma non sembra esserne capace. Assistono alla scena, da bidoni della spazzatura, i due vecchi genitori di Hamm. Dal 22 al 30, la nuova drammaturgia di CollettivO CineticO in un Amleto dal meccanismo letale, oscillante tra ironia e tragedia. Attori, parrucchieri, registi,  esibizionisti, danzatori, sostituti last minute, critici, virtuosi e sfigati si contendono il titolo di protagonista, senza sapere quel che li aspetta in scena. Con un manuale di istruzioni e guidati da una voce fuori campo, i candidati si sfidano in una serie di prove. Lasciati in balia di fenomeni incontrollabili, tutti precipitano nella condizione “amletica”. Tra desolazione e intrattenimento gli spettatori eleggono il vincitore, unico superstite tra i resti degli avversari.
Grazia De Benedetti

LOCANDINA
Via Pierlombardo 14, tel. 0259995206
Dal 7 al 12 aprile: Favola di e con Filippo Timi
Dal 21 al 26 aprile: Finale di partita, di Samuel Beckett, con Lello Arena
Dal 22 al 30 aprile:  Amleto di CollettivO CineticO, da Shakespeare