FA’ LA COSA GIUSTA!

Per la quindicesima edizione la novità è “Sfide, la scuola di tutti”

Consumo critico e stili di vita sostenibili, sono questi i temi che ruotano intorno a “Fa’ la cosa giusta!” che torna per la quindicesima edizione a Fieramilanocity (via Colleoni 4) dal 23 al 25 marzo. Ma per l’edizione targata 2018, ci sarà un’importante novità. Si tratta di “Sfide, la scuola di tutti”, un salone che guarda al mondo della scuola e ai loro protagonisti: studenti, docenti, dirigenti, personale scolastico e famiglie, ossia chi ogni giorno lavora per trasformarla. Ma quali saranno i temi principali di “Sfide”? Innovazione, nuove didattiche, ma anche progettazioni di nuovi ambienti formativi e dialogo con la società. Ci saranno appuntamenti dedicati a insegnanti, dirigenti scolastici, studenti e famiglie, nei quali il Comune di Milano e specificatamente l’Assessorato all’Educazione e Istruzione, e Milano Ristorazione avranno un ruolo centrale.

“Alternanza scuola/lavoro: metodologie educative possibili”. Questo è il primo incontro che si terrà venerdì 23 marzo, dalle 10 alle 11, presso lo stand del Comune di Milano (padiglione 4 Abitare Green, stand JA1) . Un percorso di attività per Alternanza Scuola Lavoro è stato attuato dal Comune di Milano nei propri uffici per valorizzare le risorse affinché sia realmente complementare al percorso di studi. In pratica, imparare facendo con una fusione tra il momento formativo e operativo. Ci sarà anche una prova pratica durante l’incontro, studenti e studentesse simuleranno la compilazione di una pratica catastale sulla propria abitazione e stileranno un documento conclusivo. Durante la giornata di sabato 24 ci sarà “Percorsi di formazione non formale: il progetto MiGeneration” - si tratterà di un incontro finalizzato alla scoperta di nuovi modelli di inclusione, acquisizione di competenze e partecipazione sociale di ragazzi e ragazze tra i 18 e i 25 anni che non studiano e non lavorano attraverso corsi gratuiti del Comune. E ancora sabato dalle 14 alle 15.30 ci sarà l’incontro “Saziamoci di libri” con riflessioni sulle storie e le provenienze dei bambini, ma anche dei loro genitori nelle Scuole dell’infanzia di Milano. Si tratta di una sfida quotidiana per migliorare la comunicazione e le relazioni sociali.

Per domenica 25 sono previsti due appuntamenti. “La scuola diventa comunità”, dalle 12 alle 13.30 per parlare della Scuola dell’infanzia come primo momento di confronto culturale per le numerose famiglie straniere che vivono in città. Partendo da una scuola periferica del Municipio 4 si parlerà di tutte quelle attività artistiche e culturali messe in atto per coinvolgere le famiglie del quartiere. Dalle 14.30 alle 16 sarà la volta di “Scuola e territorio: scelta delle famiglie, attrattività delle scuole e ruolo dell’Ente” qui si parlerà dei motivi che spingono famiglie italiane di classe media e medio-alta a lasciare i territori periferici, per preferire scuole paritarie o scuole pubbliche lontane dal proprio bacino. Durante le tre giornate della manifestazione un centinaio di ragazzi tra i 9 e i 14 anni dei 9 Consigli di Municipio dei Ragazzi e delle Ragazze saranno presenti presso lo stand del Comune di Milano per presentare i loro progetti per la città, ma anche per raccogliere idee e proposte dai visitatori. Al padiglione 3 “Mangia come parli” (stand UB15) sarà presente anche Milano Ristorazione, con tante iniziative per i bambini e si potranno anche conoscere i fornitori degli alimenti che si trovano sulle tavole delle scuole cittadine.

Manuelita Lupo