Winter Village

In Via Mario Pagano il primo campo base della salute dal 18 al 22 gennaio

Cardiologi, diabetologi, medici di Medicina generale, esperti di ipertensione, oftalmologi, psichiatri, urologi e igienisti dentali, sono questi gli specialisti che saranno a disposizione dei cittadini, gratuitamente per consulti e consigli sui corretti stili di vita, dal 18 al 22 gennaio nell’area tra Via Mario Pagano e Via del Burchiello, dalle ore 10 alle ore 19. L’iniziativa promossa da Onda (Osservatorio nazionale salute della donna) e patrocinata dal Comune di Milano, dalla Città Metropolitana e dalla Regione Lombardia, è realizzata grazie alla partecipazione di numerosi partner scientifici e nasce al fine della prevenzione, per le buone abitudini e per  favorire stili di vita sani insieme a un corretto uso dei farmaci. Ma come nasce il progetto? Così spiega Francesca Merzagora, presidente di Onda: Da quanto emerge da una nostra recente indagine secondo cui la salute rimane scopo primario nella vita degli italiani, in particolare delle donne che hanno un’aspettativa di vita più lunga degli uomini (85 anni contro 80,3), consumano più farmaci, sono tendenzialmente  sedentarie  (44% non pratica  attività  fisica  con  regolarità)  e  nel  28,2%  dei  casi  sono  in  sovrappeso.  Malattie un tempo ritenute prevalentemente maschili (cardiovascolare, tumore al polmone e obesità) sono ora tra le principali cause di mortalità per le donne.
"Occorre quindi maggiore informazione sulle patologie che colpiscono le donne (e non solo) come quelle relative alla salute mentale che rappresentano il 30% delle malattie femminili, - conclude Francesca Merzagora". 
Altra nota dolente che si affronterà al “Winter Village” è relativa al capitolo “uso dei farmaci”, il paziente che non segue le indicazioni del medico modificando a  proprio piacimento modi e  tempi  del  prenderle. A tal proposito parlano chiaro i dati dell’Organizzazione mondiale della Sanità secondo i quali dei 2 miliardi di prescrizioni effettuate ogni anno, solo il 50% è seguita correttamente, solo 1/3 dei pazienti segue a pieno le  indicazioni,  1/3  in  parte,  e  1/3  non  le  segue  affatto. Tuttavia, non è solo colpa del paziente, ma è chiamato in causa l’intero sistema socio-sanitario, a tal proposito il “Manifesto per l’aderenza alla terapia farmacologica sul territorio italiano”, presentato in Senato  lo  scorso anno,  ha come scopo il coinvolgimento di tutti gli interlocutori, a partire dai medici di medicina generale, gli specialisti, fino ai farmacisti, e pazienti per il dialogo e la continuità assistenziale, ossia la “relazione terapeutica”. “Ringraziamo Onda e le otto società medico-scientifiche per questa grande opportunità offerta alla cittadinanza” - ha detto l’assessore Majorino durante la presentazione dell’iniziativa. - Fare prevenzione, insegnare corretti stili di vita, far conoscere i rischi legati a cattive abitudini e avvicinare il medico alle persone che per paura, disattenzione o mancanza di tempo non vanno a fare alcun tipo di controllo, è il modo più efficace per spingere chi ancora non lo fa a prendersi seriamente cura della propria salute”. 
Quattro le sezioni dedicate al “Winter Village” , “Mangia sano e bevi responsabile”, “Coltiva la tua salute”, “Esplora il tuo corpo”, “Area conferenze”.
Per info. www.wintervillage.it 
Manuelita Lupo