IN ATTESA DEFINIZIONE RAPPORTO CON FS SU INVESTIMENTI

Con loro parta Action Plan per la sicurezza

"In attesa che il confronto tra Regione e Ferrovie dello Stato vada nel merito degli investimenti infrastrutturali per il sistema della mobilità lombardo in particolare a vantaggio dei pendolari, sempre a vantaggio degli utenti si deve far partire anche insieme a loro l'Action Plan per la Sicurezza: lo abbiamo sostenuto in campagna elettorale e lo intendiamo sostenere concretamente adesso con la responsabilità di dovere dare risposte ai bisogni dei cittadini. Tra questi vi è appunto quello palpabile della sicurezza nei treni e nelle stazioni: aumento del numero e maggior qualificazione degli addetti per i primi e investimenti in tecnologia e dispositivi per le seconde. Per la strategia, se l'approccio condivisibile è quello dell'integrazione dell'offerta con economie gestionali per l'efficienza e delle risposte alla domanda con sinergie di mercato per l'efficacia, il prossimo passo accanto allo specifico dialogo con FS è anche la previsione del necessario coinvolgimento in uno scenario più ampio di Atm, Sea e Sacbo. I cittadini non capirebbero sviluppi delle azioni di singole realtà direttamente o indirettamente riconducibili al pubblico che non coerenti tra loro in una visione di insieme. Regione Lombardia può e deve essere regista". È quanto ho detto in relazione all'incontro tra il presidente Fontana, con l'assessore Caparini e l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mazzoncini.

 

Manfredi Palmeri

Capogruppo Energie PER l'Italia - Regione Lombardia