ARRESTATO ABU NASSIM

Abbiamo ricevuto il seguente comunicato da Riccardo De Corato, capogruppo di FDI AN al Consiglio Regionale della Lombardia che pubblichiamo

Nel primo pomeriggio del 18 agosto in Libia, è stato arrestato Abu Nassim, il comandante dell’esercito libico dell’Isis. L’uomo, era già noto alle forze dell’ordine italiane. Moez Al-Fezzani, detto Nassim, infatti, ha vissuto per anni a Milano, dove ha ricoperto il ruolo di reclutatore di Al Quaeda. Più volte arrestato e rilasciato, è poi stato espulso dall’Italia. Il terrorista, secondo alcuni documenti rinvenuti nei covi delle truppe di Al Baghdadi, sarebbe legato ad una rete di militanti Isis sparsi a nord di Milano. Quando ancora viveva in Italia, era solito frequentare la moschea di via Quaranta e il centro islamico di viale Jenner. Lo stesso centro con il quale il Comune tratta per l’apertura di nuove moschee a Milano. Noi speriamo, che in seguito all’arresto, si approfondiscano le indagini che già da tempo continuano sulla sua rete dei contatti con Milano, specialmente in via Quaranta, viale Jenner e in zona San Siro, dove ha abitato condividendo l’appartamento in via Paravia, detto “la casa dei tunisini”, con un terrorista suo connazionale morto a Tunisi nel 2006. Uomini che già gli avevano giurato fedeltà vent’anni fa e che oggi potrebbero a loro volta essere stati sedotti dall’ideologia dell’Isis. 
Riccardo De Corato