ALER: CAMBIO LOMBARDI CON SALA

IL NUOVO PRESIDENTE RICORRA AI MILITARI PER EFFETTUARE GLI SGOMBERI

Con il cambio della guardia in Viale Romagna ai vertici dell'Aler tra l'ex prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi e il presidente dell'Aler di Varese, il leghista Sala, il presidente Maroni ha dichiarato la necessità di avviare una nuova stagione di sgombero degli abusivi all'interno dei 40.000 alloggi Aler di Milano. È evidente che una delle maggiori piaghe- anche in termini di deficit di bilancio- riguarda proprio gli abusivi e i morosi colpevoli, nei cui confronti Aler può fare poco visto che non dispone, come il Comune di Milano e quindi la MM, di una forza con più di 3000 uomini come la Polizia Locale di Milano. Ecco perché  questa sostituzione avrà senso solo rafforzando la lotta all'abusivismo, come ha ricordato in Conferenza Stampa il Governatore Maroni. Ora che ai vertici dell'Aler di Viale Romagna siederà un leghista, mi auguro che ci si muova in questa direzione. Considerando inoltre che i vari protocolli e accordi firmati in Prefettura negli anni scorsi- come quello di novembre 2014- non sono serviti a nulla e gli abusivi hanno continuato nella loro attività senza essere minimamente disturbati da forze dell'ordine e Polizia Locale, adesso è tempo di dare una svolta significativa alla gestione di Aler.
Così Riccardo De Corato, capogruppo di FDI AN in Regione Lombardia.