DA POLO D'ECCELLENZA, A UNA CASBAH DI MIGRANTI E CLANDESTINI

Da una nota di Riccardo De Corato, capogruppo di FDI

Un eccezionale concerto gratuito all'aperto con il Coro e Orchestra del Teatro alla Scala all'Open Air Theatre di EXPerience, la rinnovata area Expo aperta per l'estate 2016, diretto da uno tra i più grandi direttori del nostro tempo, il maestro Myung-Whun Chung, che si è cimentato nella Sinfonia n° 9 “Corale” Beethoven. La Nona di Beethoven è stato l’evento culminante di una serie di appuntamenti gratuiti promossi da Regione Lombardia, con cui il Teatro alla Scala e l’Accademia Teatro alla Scala sono stati presenti negli spazi di EXPerience a partire dall'1 maggio scorso, quando l’Orchestra e i solisti dell’Accademia diretti da Pietro Mianiti hanno celebrato con un concerto la riaccensione dell’Albero della vita a un anno dall’inaugurazione. Il concerto, ingresso gratuito, è stato reso possibile dalla collaborazione tra Regione Lombardia, Arexpo e Teatro alla Scala. Dall'altro lato, invece, non appena Sala, il Pd e le sinistre hanno vinto sul filo di lana le elezioni di Milano e Rho arrivano più di 500 clandestini proprio negli spazi di Expo e a ridosso proprio di Milano e del comune di Rho: pronti ad essere accolti in barba alle migliaia di lombardi, milanesi e italiani in difficoltà. La sinistra ci ha parlato di fine della situazione emergenziale, eppure il flusso di migranti continua, non sappiamo quanti esattamente avranno diritto all'asilo, ma sarà una percentuale minima e irrisoria. Chi ha votato a sinistra ora si gode lo spettacolo: appena aggirato il periodo elettorale, ecco i primi frutti del governo del Pd e delle sinistre. È ora di opporsi e dire basta a queste decisioni calate dall'alto, che vanno solamente a ingrossare i bilanci delle solite cooperative dedite all'accoglienza.