FGC: ADESIONE STUDENTESCA DI MASSA A BOICOTTAGGIO INVALSI

Grande adesione al boicottaggio delle INVALSI, prove consegnate in bianco in tutta Italia, - lo afferma in una nota il Fronte della Gioventù Comunista, in prima linea nell’organizzazione del boicottaggio a livello nazionale. A Milano il boicottaggio ha toccate dei picchi massimi soprattutto nelle scuole di periferia, come il liceo classico Omero con il 95% complessivo di test consegnati in bianco; l’IIS Oriani-Mazzini e l’IIS Giorgi con intere classi che hanno boicottato al 100% e un dato complessivo attorno al 70%; e nelle scuole di provincia come l’omnicomprensivo di Vimercate dove in generale il 40% ha lasciato in bianco con punte di più del 70% in alcune classi.
Il resp. locale del FGC Riccardo Sala, che auspica un inversione di rotta per le politiche sulla scuola  così affemato: Centinaia di studenti in tutta la regione, hanno incrociato le braccia davanti ai test INVALSI contro questo modello nozionistico a crocette e contro la dequalificazione conseguente del sistema d’istruzione, consegnando in bianco i test. Il fatto che il boicottaggio abbia avuto una partecipazione di massa degli studenti è una risposta chiara e decisa a chi vorrebbe svendere la scuola pubblica italiana per gli interessi di pochi, delle imprese e del mercato del lavoro sempre più al ribasso: l’ultima cosa che serve ora alla scuola italiana è dividere le scuole virtuose di serie A da quelle di serie B, al contrario servono investimenti per garantire veramente il diritto a un’istruzione di qualità per tutti e per riqualificare tutte le strutture, anche e soprattutto nelle scuole di provincia e periferia.