INTERROGAZIONE IN REGIONE. COSA SI ASPETTA A PIGNORARE I BENI DEL GOVERNO PER ALMENO 160 MILIONI DI EURO, IMPORTO CHE LO STATO CI DEVE GIA’ DAL 2015? COSA E’ STATO FATTO DA ALLORA AD OGGI PER INCASSARE QUELLA CIFRA? FDI AN PRONTA AD UNA CLASS ACTION.

Abbiamo Ricevuto da Riccardo De Corato, capogruppo di FDI AN al Consiglio Regionale della Lombardia, il seguente comunicato.

Ricordo che il Governo deve ancora versare 160 milioni di euro, a fronte delle fatture emesse regolarmente dalle nostre aziende ospedaliere per la cura di stranieri temporaneamente presenti. Come Regione Lombardia continuiamo a fare il nostro dovere, ci aspettiamo dunque che il Governo onori finalmente i debiti con la nostra Regione. Era l’agosto 2015, quando con queste parole l’allora assessore alla sanità, Mantovani, denunciava una situazione che, a distanza di un anno esatto, è ancora la stessa. L’unica differenza consiste nell’importo che lo Stato deve risarcire alla Regione, poiché nell’anno trascorso è di sicuro aumentato. La Regione, obbligata dal Governo, continua a curare clandestini e immigrati, senza poi ottenere alcun risarcimento dei costi sostenuti. Costi che vanno a gravare sulle spalle dei lombardi. Ci chiediamo dunque cosa la Regione stia aspettando a intervenire: attiviamo l’avvocatura regionale per iniziare a ottenere il risarcimento attraverso il pignoramento dei beni dello Stato che ci sono in Lombardia. Se nelle prossime settimane non accadrà nulla, siamo pronti come FDI a invitare e organizzare una vera e propria class action nei confronti dello Stato, al fine di ottenere l’importo che il Governo deve alla Lombardia.
Riccardo De Corato