SICUREZZA – DIVIETO USO BURQA

In merito all’annuncio della Germania di volere introdurre un nuovo pacchetto di misure contro il terrorismo, tra cui il divieto dell’uso del burqa nei luoghi pubblici, è intervenuto il segretario provinciale della Lega Nord, Davide Boni

Chissà ora cosa diranno i benpensanti di sinistra filo-germanici, - ironizza Boni - dinanzi alla proposta del governo tedesco di volere introdurre per ragioni di sicurezza il divieto all’uso del burqa, dopo che qualche mese fa la Regione Lombardia, per le stesse ragioni, era intervenuta per fare rispettare una legge nazionale mai applicata.
Grazie alla Giunta lombarda e al governatore Maroni - sottolinea Boni - veniva indicato a chiare lettere il divieto a circolare a volto coperto negli uffici pubblici e negli ospedali, vietando di fatto l’uso non solo del burqa ma di qualsiasi altro mezzo che impedisca il riconoscimento di una persona.
Ora perfino lo Stato  - conclude Boni - che fino ad ieri spalleggiava l’invasione senza limiti dell’Europa ha capito, come dinanzi al terrorismo servano  misure rigide e non parole o gessetti colorati.