SPARATOIA A SESTO SAN GIOVANNI

In merito alla drammatica sparatoia avvenuta a Sesto San Giovanni, con il decesso dell’attentatore di Berlino, Anis Amri, è intervenuto il segretario provinciale della Lega Nord, Davide Boni:

Prima di tutto un plauso e un ringraziamento sentito alle Forze dell’ordine, – commenta Boni – che con grande freddezza e mettendo a rischio la loro stessa vita, hanno neutralizzato il terrorista della strage di Berlino. Restano però dubbi inquietanti che devono essere immediatamente risolti, non solo sull’estrema facilità con cui i terroristi transitano come se niente fosse nel nostro Paese. Ma perché Amri si trovava proprio a Sesto San Giovanni? Dove stava andando? Chi sono i suoi complici? Non dimentichiamo anche che proprio a Sesto San Giovanni la comunità islamica sta progettando l’edificazione di una nuova moschea, di oltre 2.400 metri quadri. Vista la situazione, non solo auspico una presa di distanza ufficiale nei confronti di questo individuo e del fanatismo islamico in generale, ma anche che le indagini che si stanno effettuando accertino chi sono le persone coinvolte.
Ufficio stampa Segreteria provinciale Lega Nord di Milano