Tasse e rifiuti

In merito al rapporto tra la Tari riscossa e il costo del servizio svolto da Amsa, l'Ufficio stampa della Lega Nord ci ha invato l'intervento del segretario provinciale della Lega Nord, Davide Boni.

Siamo ovviamente contenti che i dati dimostrino che il capoluogo lombardo si attesti come città virtuosa sul fronte della raccolta differenziata e quindi sullo smaltimento dei rifiuti. Merito in primis dei milanesi - commenta Boni - che con coscienza civica e rispetto per il proprio ambiente si sono adeguati alle modalità di raccolta dell’immondizia. Unico neo in tutta questa vicenda - sottolinea Boni - è che i conti non tornano: la Tari rappresenta un costo elevato per famiglie e imprese e la differenza tra quanto riscosso dal Comune di Milano con quanto effettivamente versato alla società Amsa rende al Comune qualche milione di euro che non si sa bene che fine abbia fatto. I milanesi hanno diritto di sapere dove finiscono i propri soldi versati in tasse. Messa dinanzi a questi numeri la Giunta ha solo due alternative: rivedere una salatissima Tari che grava su famiglie e imprese o reinvestire i fondi in servizi per il bene dell’intera collettività. Auspichiamo che il Sindaco – conclude Boni – chiarisca bene dove sono andati a finire i milioni di euro che sono stati di fatto versati in più rispetto a quanto pagato all’Amsa per il servizio svolto.