Visita di Sala al cardinale Scola

Le parole di Riccardo De Corato in merito alla visita che Beppe Sala, neo-sindaco di Milano, ha fatto al cardinale Scola.

Nella mattinata di sabato 25 giugno Sala ha fatto visita al cardinale Angelo Scola, impegnandosi- riferiscono le cronache- a realizzare un luogo di culto per gli islamici, nel rispetto di regole chiare e nella trasparenza, per aver modo di controllare quel che avviene all'interno di questo centro di preghiera. Noi sulle moschee a Milano abbiamo un'idea molto definita: non le vogliamo senza una legge nazionale o regionale che dia regole chiare e certe. E per regole intendiamo sermoni in italiano, controllo degli accessi, trasparenza sulla provenienza dei fondi investiti, albo degli imam. Prima di una legge così è anche inutile parlare di moschee a Milano, perché per quanto ci riguarda nessun mattone verrà posato senza che prima ci siano regole messe nero su bianco in una legge. Passate poche ore, Sala sarà invece in marcia a fianco della comunità gay ed Lbgt in occasione del Milano Pride. Una manifestazione che va ben oltre la richiesta legittima di estendere i diritti civili, con le ripetute e consuete offese alla religione cattolica, come avvenuto in passato con l’irrisione niente meno che del Santo Padre.