NESSUNA CONDIVISIONE IN MAGGIORANZA SU ELEZIONI PRESIDENTI E VICE COMMISSIONI

Sulle elezioni dei Presidenti e dei Vice Presidenti delle Commissioni consiliari non vi è stato alcun confronto preventivo tra i 7 gruppi di maggioranza. Sarebbe stata cosa buona e giusta ascoltare la voce di tutti per iniziare bene, ma non si è voluto fare: in pochi avevano già deciso tutto. Poniamo il tema insieme ad altri gruppi non per un pur legittimo interesse specifico, ma per poter operare bene: è noto che non solo non ho chiesto di esprimere un Presidente di Commissione, ma pure ho rifiutato per me questa ipotesi dopo che non ci è ancora stato spiegato perché contrariamente alla prassi e al buon senso siamo stati esclusi dall'Ufficio di Presidenza oltre che dalla Giunta. Non abbiamo voluto intervenire su cose già decise e domani faremo lo stesso finché non si imposta un lavoro serio che coinvolga tutti, secondo le diverse espressioni. Mentre è positivo che il presidente Fontana sia disponibile ad ascoltare i diversi gruppi per raccogliere i contributi di idee e di azione politica. 
Questo non ci ha impedito né di fare gli auguri di buon lavoro a chi è stato eletto negli Uffici di Presidenza per un'attività delle Commissioni nell'interesse della Regione e soprattutto dei cittadini né di avere dato il nostro voto ai pochi che si sono confrontati preventivamente con noi per motivare politicamente la loro candidatura e condividere i contenuti delle attività.


 Manfredi Palmeri
Capogruppo Energie PER l'Italia - Regione Lombardia