PIENO SUPPORTO A PDL GARANTE VITTIME DI REATO

Non abbandoniamo chi subisce traumi e loro familiari

“Troppo spesso ci occupiamo dei colpevoli e non delle vittime e questo tema per Fratelli d’Italia è molto importante. Per questo ho firmato con convinzione il progetto di legge del consigliere Viviana Beccalossi per l'istituzione del Garante per la tutela delle vittime di reato e questa mattina in Regione sono intervenuto alla presentazione alla presenza del presidente Fontana. La proposta - prima in Italia - prevede un Garante che potrà diventare un punto di riferimento a tutela degli interessi del cittadino vittima di un crimine o dei suoi familiari. Tra le sue funzioni ci sarà l’assistenza pronta e gratuita per fornire informazioni sui tempi e modi per presentare denuncia e querela, per ricevere assistenza psicologica, sociosanitaria, assistenziale e legale. Ho anche in mente due emendamenti, che vogliono essere ulteriormente migliorativi di un testo che già condivido appieno. L’istituzione di un Garante risponde a un’esigenza di maggiore tutela richiesta dai cittadini e da quelle famiglie che, dopo aver subito veri e propri traumi, si sono sentiti abbandonati dallo Stato. Basti pensare agli irrisori risarcimenti pecuniari: per chi è stato vittima del reato di violenza sessuale, salvo che ricorra la circostanza attenuante della minore gravità, è previsto un indennizzo di 4.800 euro. Per il reato di omicidio sono previsti 7.200 euro, che salgono a 8.200 se commesso dal coniuge o dal convivente, cifra che sarà liquidata in favore dei figli della vittima. Per tutti gli altri reati si arriva a  un massimo di euro 3.000. Troppo poco, e lo stesso vale per il  sostegno psicologico. È  fondamentale sostenere queste persone e i loro familiari, accompagnandoli in quello che è un difficile percorso di superamento di eventi traumatici. A settembre comincerà la discussione in Commissione  e poi in Consiglio e avrà tutto il supporto mio e del mio partito, che da sempre è dalla parte di chi si difende e di chi è vittima. Anche la presenza oggi del presidente Fontana fa capire l’importanza che dà la Regione a questo provvedimento e spero vivamente che la proposta sia condivisa anche dall’opposizione in Consiglio”

Franco Lucente

Capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia