Il lamento del presidente

La sostituzione dei dirigenti nei municipi di Milano, - ha scritto Samuele Piscina il 24 Ottobre - portata avanti senza che i presidenti, spiazzati da scelte fatte dall’alto, siano stati neanche interpellati.

Sostituire il dirigente comporta necessariamente un netto rallentamento dell’attività della macchina municipale. Nei 5 mesi di nuova amministrazione abbiamo dialogato e portato avanti questioni con un dirigente che conosceva lo storico dei problemi presenti nel Municipio. Oggi saremo costretti a ricominciare tutto daccapo.
L’attenzione della Giunta comunale per il Municipio 2 è ancora più evidente quando scopriamo che il nuovo dirigente, assolutamente competente in materia, giustamente tra poco più di 1 anno, dopo una vita al servizio della pubblica amministrazione, andrà in pensione avendo raggiunto l’anzianità contributiva. Ciò significa che tra esattamente un anno il Municipio 2 si troverà nella stessa identica situazione odierna.
Ci risulta evidente - conclude Piscina - che l’attenzione per i municipi sia solo a mezzo stampa e che la volontà di far crescere queste nuove istituzioni non rispecchi i fatti
Samuele Piscina
Presidente del Municipio 2 di Milano