LA CENTRALE È ZONA FRANCA, DOVE I ROM GODONO DELL'IMPUNITA'

Riceviamo da Riccardo De Corato, capogruppo di FDI AN in Regione Lombardia la seguente notizia che in parte pubblichiamo

Nella mattinata del 5 agosto abbiamo assistito al blocco di ben 30 convogli ferroviari - 10 a lunga percorrenza, 20 regionali - da parte di alcune decine di nomadi alla stazione Centrale, che si sono introdotti in una zona dove non potevano neppure stare, bellamente sui binari. Un blocco che ha causato diversi disagi, tanto più che siamo nel fine settimana del grande esodo. Pare che, nonostante l'interveno della Polfer e del personale di sicurezza, non sia stato né fermato né identificato uno solo dei responsabili di questo gesto assurdo. Dal che si deduce che la stazione Centrale sta diventando una sorta di zona franca, dove i migranti bivaccano, lo spaccio di droga la fa da padrone e i nomadi bloccano persino i treni. 
Questa è la Milano dove vigono le leggi dei rom, dei migranti e degli sbandati.