Luoghi di culto irregolari

In richiamo alla richiesta della Regione Lombardia, riguardo la mappatura dei luoghi di culto irregolari, la giunta del Municipio 2 ha deliberato al fine di garantire la sicurezza dei cittadini del Municipio.

A seguito dei numerosi attentati di matrice islamica non possiamo più far finta di niente! Soprattutto dopo che ieri è stato ucciso l’attentatore di Berlino proprio nelle vicinanze di Milano a confine con il Municipio 2.  
Esigiamo quindi più controlli nei confronti delle comunità islamiche, sia sotto un punto di vista religioso sia sotto un punto di vista di attività. Pensare, infatti, all'islam puramente e solamente come una religione sarebbe come non vedere il reale problema.
Il gruppo consiliare Lega Nord del Municipio 2 organizza un presidio contro uno dei luoghi mappati dalla giunta precisamente quello di via San Mamete 76, in quanto nelle ultime settimane i cittadini si sono lamentati del rumore provocato durante lo svolgersi della preghiera islamica e chiedono ragguagli riguardo le norme di sicurezza del locale adibito a luogo di culto. Dopo aver fatto ricerche e sopralluoghi possiamo affermare che la palazzina di via San Mamete 76 non ha le caratteristiche e non è dotata di misure di sicurezza idonee per fungere da luogo di ritrovo quindi, anche per la preghiera. In tutto il Municipio 2 vi sono diversi palazzi interessati dove l'abusivismo è in continua crescita e, dopo anni di trascuratezza ci siamo davvero stancati. Chiediamo al Comune di Milano di procedere con l'iter volto a chiudere le moschee abusive presenti nel Municipio 2 e di garantire la sicurezza dei cittadini in questo clima di imminente attentato terroristico. 

Alessio Ruggeri
Capogruppo Lega Nord 
Municipio 2