Problematica medico a Quinto Romano

Rischio che oltre 800 persone rimangano senza medico di base nel quartiere di Quinto Romano

Preoccupato da questa possibilità ho scritto alla direzione dell’Ats di Milano (ex ASL), la lettera che segue, chiedendo informazioni sulla situazione e su come intendano intervenire per risolvere al più presto la problematica.

AGGIORNAMENTI 17 MARZO
In seguito alla mia lettera ho ricevuto una risposta dal Direttore dell’Ats nel quale è confermata l’intenzione per un nuovo bando per un medico vincolato al quartiere di Quinto Romano, procedura che però non arriverà a compimento prima di giugno. Nel frattempo come Ats non hanno uno spazio adeguato nel quartiere da mettere a disposizione del medico temporaneamente incaricato.
Ma è assolutamente fondamentale che in questi mesi prima dell’assegnazione in via definitiva di un nuovo medico sia garantita la presenza di un servizio nel quartiere, trovando una soluzione affinché il medico sostituto possa in questo periodo svolgere il suo compito in modo e luogo adeguati.

Così ho sollecitato un intervento anche da parte del presidente del Municipio che potete leggere qui.

Inoltre, vista la delicatezza della situazione, ho chiesto sia alla direzione dell’Ats che al presidente del Municipio che i cittadini interessati siano costantemente aggiornati circa gli sviluppi della questione.

Della problematica si parlerà anche stasera alle 21 presso il circolo PD Claudio Acerbi in piazza Madonna della Provvidenza insieme al consigliere regionale Carlo Borghetti.
Lorenzo Boati