ENNESIMA AGGRESSIONE, CON SALA LA MUSICA NON CAMBIA

Messaggio ricevuto da Riccardo Decorato di FDI AN

Nella Milano di Beppe Sala la musica non cambia: le aggressioni degli irregolari delle case popolari ai danni di forze dell’ordine sono ormai una triste costante. L’ultimo caso è quello di via Preneste, in zona San Siro, dove l’aggressione ha coinvolto diversi lavoratori dell’Aler. Nomadi, clandestini, racket, professionisti delle occupazioni, gente che si fa beffe della proprietà altrui: tutti quelli che occupano abusivamente avranno vita dura grazie al nostro emendamento, approvato in regione. Quali azioni intendano attivare, il neo-sindaco e la sua Giunta, contro l’abusivismo, in una zona nella quale i centri sociali hanno aperto ambulatori per clandestini, dove nell’aprile 2015 si trovarono bottiglie incendiarie in occasione della manifestazione no Expo, dove nomadi e clandestini la fanno ormai da padrone? A Sala chiediamo un cambio di passo: 3100 occupazioni da gennaio a marzo 2016 sono un’enormità.