È scomparso Gianroberto Casaleggio

Allestita questa mattina 13 aprile la camera ardente per Gianroberto Casaleggio a Milano, presso l'Istituto Auxologico italiano, in via Mosé Bianchi. Il co-fondatore del Movimento 5 Stelle è scomparso ieri alle 7. Aveva 61 anni.

I funerali si terranno a Milano giovedì 14 aprile alle ore 11 presso la basilica di Santa Maria delle Grazie. L'informatico era ricoverato nell'istituto da almeno due settimane con un nome diverso da quello reale per tutelare la privacy. Nell'aprile del 2014 era stato operato d'urgenza per un edema al cervello al Policlinico di Milano.
Non ci sono capi  e l'unico leader riconosciuto sono i cittadini che fanno parte della comunità del M5S - scriveva pochi giorni fa Casaleggio sul blog di Beppe Grillo per smentire il passaggio di consegne a suo figlio Davide - Siamo una comunità che si autodetermina in Rete e gli strumenti a nostra disposizione evolvono ogni giorno.
Ieri un post sul blog di Beppe Grillo recitava Questa mattina è mancato Gianroberto Casaleggio, il cofondatore del Movimento 5 Stelle. Ci stringiamo tutti attorno alla famiglia. Gianroberto ha lottato fino all'ultimo. Nel post anche un passaggio della lettera al Corriere della Sera: "Sono un comune cittadino che con il suo lavoro e i suoi (pochi) mezzi cerca, senza alcun contributo pubblico o privato, forse illudendosi, talvolta anche sbagliando, di migliorare la società in cui vive". Beppe Grillo ha appreso della morte di Gianroberto Casaleggio a Napoli, dove si trovava per una tappa del suo tour in programma al Teatro Augusteo. Il leader del Movimento 5 Stelle alloggiava in un albergo del lungomare dove l'ha raggiunto Roberto Fico, presidente della commissione di vigilanza della Rai. Lo show in programma nel capoluogo partenopeo è stato rinviato a martedì 17 maggio, in segno di lutto.
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, da Teheran, si è unito al dispiacere della famiglia, del M5S e di Grillo: Voglio esprimere il cordoglio mio, del governo e del Pd alla famiglia di Casaleggio, a Grillo e a M5S e a tutte le esperienze che da Casaleggio hanno tratto origine in questi anni. Noi abbiamo avuto un radicale dissenso su molte cose ma davanti al dolore esprimiamo un sentimento di prossimità mia e del Governo.


CHI ERA GIANROBERTO CASALEGGIO

Comincia la sua carriera come progettista di software di base presso l'Olivetti di Ivrea. A 20 anni sposa l'inglese Elizabeth Clare Birks, che si occupava della traduzione di manuali tecnici, presso la stessa Olivetti. Nel 1976 hanno un figlio, Davide. Birks è sostenitrice del Movimento 5 Stelle, analogamente a Elena Sabina Del Monego, successiva compagna di Casaleggio, con la quale ha avuto il secondogenito, Francesco. I due si sono sposati nel maggio 2014. Casaleggio ha ricoperto il ruolo di amministratore delegato della Webegg Spa, un "gruppo multidisciplinare per la consulenza delle aziende e della pubblica amministrazione in rete". Nel 2003 Casaleggio viene sollevato dalla carica di amministratore delegato dagli azionisti Webegg ma continua a ricoprire incarichi societari in controllate di Telecom Italia. Nel 2004, fonda la Casaleggio Associati s.r.l. assieme ad altri ex dirigenti Webegg, tra cui Enrico Sassoon, fondatore di una società di consulenza partner di Bipop Carire, Hewlett Packard, Italcementi, Montedison e Philip Morris. Nello stesso anno Casaleggio è anche partner della BTM Corporation (Business Technology Management Corporation), colosso tecnologico americano. Dal 2005 cura, insieme al figlio Davide, il blog di Beppe Grillo; inoltre, è stato editore di alcuni libri di Grillo. Fino al 2010 si è occupato anche del blog di Antonio Di Pietro, dell'isola su Second Life dell'Italia dei Valori e del sito dell'editore Chiarelettere, con cui la collaborazione si interrompe nel 2013. Tra il 2007 e il 2008 ricopre gratuitamente l'incarico di consigliere del Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro per lo studio delle attività inerenti alla comunicazione istituzionale nel governo Prodi II. Nel 2007 utilizza il blog beppegrillo.it per l'organizzazione della manifestazione V-Day. Sulla scia dell'esperienza del movimento "Amici di Beppe Grillo", attivo dal 2005, e delle Liste Civiche a Cinque Stelle, presentate per la prima volta alle elezioni amministrative del 2009, fonda il 4 ottobre dello stesso anno il Movimento 5 Stelle. Da gennaio 2013 presso la sede della sua società è presente una web TV ufficiale del movimento chiamata "La Cosa". Insieme a Dario Fo e Beppe Grillo ha scritto "Il Grillo canta sempre al tramonto - Dialogo sull'Italia e il Movimento 5 Stelle", pubblicato l'11 febbraio 2013. L'8 settembre 2013 ha partecipato al Forum Ambrosetti nella Villa d'Este di Cernobbio con l'intervento "New media and the politics of the future".

Davide Lorenzano