"PIU' SICUREZZA PER PIU' LIBERTA'"

È condivisibile l'approccio della Prefettura che ha richiamato la necessità di una maggior sicurezza a Palazzo Marino, proprio per garantire maggiore libertà e anche maggiore partecipazione. E con Energie per l'Italia abbiamo detto chiaramente che nel dire questo stiamo pensando all'Istituzione e quindi ai milanesi più che a noi che li rappresentiamo. Lo ha detto Manfredi Palmeri, consigliere comunale liberale di Milano e capogruppo della Lista Parisi, aggiungendo: Aspettiamo di vedere come si tradurrà in concreto il cambio di linea sui dispositivi di sicurezza a Palazzo Marino, e serve chiarezza sui controlli che se saranno così come descritti non dovrebbero essere a campione e sulla tecnologia: forse un archetto è più utile dei metal detector portatile e va ricordato inoltre che una macchina a raggi X c'era già, e adesso sarebbe stata utile, ma è finita chissà dove. Va inoltre affrontato il tema più volte sollevato della sede dei Gruppi consiliari che va maggiormente aperto ai cittadini, con le giuste previsioni di sicurezza, anche per loro.