Costolette di rane alla milanese

Pulire e lavare preventivamente una cinquantina di rane, spolpandone le cosce con le quali si formeranno delle piccole costolette. Battere la polpa con la lama di un grosso coltello, immergere le costolette in un uovo sbattuto e passare poi nel pane (solo mollica) grattugiato. Far spumeggiare in un tegame 150 grammi di burro e immergervi le costolette così impanate facendole cuocere per circa una decina di minuti. Toglierle poi dal fuoco, disponendole su di un foglio di carta in modo da far assorbire i grassi e quindi servire in tavola dopo averle polverizzate con sale fino e pepe macinato. Si consigliano come contorni delle patatine fritte, insalata fresca o mista. Accompagnare con uno spumante non dolce o un bianco secco a preferenza.