I PUPI DI SURFARO VINCONO IL PREMIO AMNESTY

La band siciliana trionfa con 'Gnanzou sul palco di Voci per la libertà - una canzone per Amnesty, vincendo il premio per la sezione emergenti

Fra i protagonisti della manifestazione anche Brunori sas, vincitore del Premio Amnesty Italia, sezione Big,   Enrico Ruggeri, Mirkoeilcane, la Med Free Orkestra  

'Gnanzou l'urlo contro l'odio e l'indifferenza è il brano estratto da Nemo profeta l'ultimo album dei Pupi di Surfaro. Eseguita con la collaborazione straordinaria del musicista senegalese Jali Diabate, 'Gnanzou è il verso della “Cialoma”, il canto che accompagnava e guidava la pesca del tonno rosso nelle tonnare della Sicilia, quella che viene chiamata la “mattanza”. Un brano che tratta il tanto delicato tema dell’immigrazione e delle stragi nelle acque del Mediterraneo.