"La città che sale", il 26 luglio il terzo spettacolo

Prosegue il mini-ciclo di concerti di MM SpA in collaborazione con Musicamorfosi, aspettando la rassegna settembrina di musica e performing arts.

Il 26 luglio, terzo spettacolo al Castello Sforzesco di Milano con Arsene Duevi e Il SuperCoro con l'album Haya, Inno alla vita.
Lo sciamano dell’Africa nera che incanta la Brianza e in oltre un decennio ha fatto cantare in un dialetto africano, l’Ewè più di 3000 persone, ha una perla nuova tutta da scoprire.Il suo nuovo progetto prodotto da Musicamorfosi è un inno alla multiculturalità, alla ricchezza dello scambio. Arsene si racconta con 11 nuove canzoni intrise di proverbi africani, citazioni e omaggi a Fabrizio De Andrè e Bob è un invito che parte dalla sua storia personale di giovane migrante: scegli la vita, non farti usare dai soldi, non darti per vinto mai, lasciati abbracciare, alzati e canta, fai sentire la tua voce in un mare di voci.
Accanto alla sua voce calda e nera, un SuperCoro di circa 80 elementi e i compagni inseparabili di questo lungo viaggio.
Il concerto è preceduto da un breve set di Roberto Zanisi che presenta Bradypus Trydactylus, il nuovo album prodotto da Musicamorfosi che rivela uno dei più eclettici polistrumentisti in circolazione.
Una musica libera di viaggiare e condurre mente e cuore oltre ogni confine.