Medici, avvocati, bancari

In scena per beneficenza, al San Carlo

Non è un Full Monty in salsa meneghina. Non fosse altro perchè i protagonisti non sono minatori disoccupati ma direttori di banca, commercialisti, avvocati, direttori di gallerie d’arte, medici, insomma seri e compassati esponenti della “buona borghesia” milanese. E nemmeno si denudano sulla scena, come invece fanno i baldi minatori del celebre film britannico.
Quello che andrà in scena il 15, 16 e 17 Novembre al teatro San Carlo è comunque qualcosa fuori schema, curioso, oltre che sicuramente divertente. E utile.
La realtà è che una quarantina di signori e signore, tutti in carriera e quindi con ben poco tempo da perdere, hanno voluto dimostrare ai loro figli che, pur onorando, e molto seriamente, i propri impegni lavorativi, e quindi anche quelli scolastici, ci si può impegnare, divertendosi e creando gruppo, per dare una mano a chi vive emarginazione e difficoltà.
Così, armati di molto entusiasmo e di altrettanta autoironia, lo scorso anno i genitori-attori-cantanti hanno messo in scena, al Teatro del Pime, un singolarissimo musical ispirato al famoso Mamma Mia, con interpretazioni del tutto nuove, sia sul piano del recitato che musicale. Un trionfo, il tutto esaurito e quasi 17 mila euro di incasso netto che è andato tutto ad interventi a favore di associazioni milanesi di volontariato. 
Sette mesi di prove, due, anche tre volte la settimana, al termine di giornate di lavoro, ricavando tempo da agende sempre troppo fitte. Per due magnifiche ore di spettacolo.
In scena, eleganti direttori che si sentono a loro agio solo in grigio Armani hanno “volteggiato” con tutù e boa di struzzi luccicanti, manager che mettono timore hanno eseguito, con guanti e bombetta, improbabili duetti. Divertimento sulla scena e entusiasmo in sala.
La presa di distanza inizialmente, che era stata la prima reazione dei figli, si è volatilizzata davanti all’entusiasmo, alla voglia di divertirsi che mamma e papà ( e un nonno!) dimostravano in scena. Sentimenti contagiosi, che hanno coinvolto tutti gli spettatori, come hanno confermato le ovazioni a fine spettacolo.
Poiché tutto ma proprio tutto l’incasso deve andare a fini benefici, oltre che autotassarsi per coprire le spese per costumi, scene e per quanto serve, i baldi genitori-impresari quest'’anno hanno deciso di diventare anche autori. In modo da evitare eccessive spese per i diritti d’autore. Ecco “Reality ‘80”, questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena a breve.
Un gruppo di amici del liceo si ritrova per aiutare un'’ex compagna e amica a uscire da un'’amnesia temporanea causata da un trauma alla testa. Al ritmo delle canzoni della loro giovinezza, ricordi di amori liceali e gelosie ancora non assopite riusciranno a risvegliare Gaia? 
Belle musiche, belli i protagonisti, e bravi, anche con le loro inevitabili imperfezioni, non fosse altro che per l’impegno. Divertimento assicurato. E in più utile a chi da questi spettacoli riceverà aiuti preziosi. Kartell è sponsor dell’iniziativa.

Prenotazioni ed informazioni: 
Silvia Carrara 347973891
Teatro Cinema San Carlo
Via Morozzo della Rocca, Milano
15-16-17 Novembre ore 20:30