"Il fiore delle mille e una notte", Pasolini negli scatti di Roberto Villa

Martedì 1 novembre alle ore 21 presso il Teatro della Contraddizione.

Alle ore 22,30 Phoebe Zeitgeist in “Adulto”, ispirato ai testi finali di Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante, Dario Bellezza.
L'incontro sarà l'occasione per guardare numerosi scatti inediti realizzati in Yemen dal fotografo Roberto Villa, durante le riprese del film "Il fiore delle mille e una notte" di Pier Paolo Pasolini del 1974. Segue lo spettacolo "Adulto": Phoebe Zeitgeist ritorna sul palco dove ha debuttato nella notte in cui 41 anni fa veniva assassinato Pier Paolo Pasolini.
"Pasolini è stato il primo al mondo a fare saggi di linguistica e anche cinema, - ha affermato Villa. - Mentre tutti gli altri facevano solo letteratura e saggistica o decidevano di dedicarsi solo al cinema lui ha fatto l’uno e l’altro portando all’interno del suo lavoro, le conoscenze linguistiche che aveva maturato studiando ed elaborando nuove possibili visioni".
Adulto è una ricerca sulla parte maledetta della crescita, quella che non matura, che non si dichiara, che non si esprime e che non si arresta. Una contro oratoria costruita attraverso le parole delle opere finali di Pier Paolo Pasolini, Elsa Morante e Dario Bellezza dalle quali emerge la possibilità di un procedere diverso, interno alla vita, contrario all'essere unitari, finiti, coerenti, pienamente adulti.
L'appuntamento è martedì primo novembre dalle ore 21 presso il Teatro della Contraddizione di via Della Braida 6 (MM3 Porta Romana). Ingresso 15 euro intero, 12 euro ridotto. Per ulteriori informazioni e prenotazioni telefonare lo 02 5462155 oppure scrivere all'indirizzo mail info@teatrodellacontraddizione.it.
Davide Lorenzano