LA TRAVIATA E VOCE ALL'OPERA

Inaugurano il 16 febbraio la nuova stagione di lirica dello Spazio Teatro 89

Si apre con uno dei lavori più celebri di Verdi la nuova rassegna di lirica curata dall'associazione VoceAllOpera e organizzata nell’auditorium milanese di via Fratelli Zoia 89. Come tutte le produzioni di VoceAllOpera, anche questa punta sui giovani talenti, siano essi cantanti, registi o musicisti. A firmare questo allestimento della più celebre opera verdiana, infatti, il venticinquenne Luca Baracchini, che ha alle spalle esperienze come assistente in importanti fondazioni italiane, come il Carlo Felice di Genova: «Sarà uno sguardo in fondo all’anima di una donna persa» - ha affermato il regista.

Nel solco dell’impegno nel sociale di VoceAllOpera si colloca la collaborazione con la comunità psichiatrica riabilitativa Casa di Anania della Fondazione Castellini di Melegnano: gli ospiti che lavorano nel laboratorio di falegnameria all’interno di questa struttura hanno infatti realizzato le scenografie dello spettacolo (ideate da Aliverta e Alessia Colosso), dopo aver approfondito l’opera verdiana insieme al presidente dell’associazione. I costumi saranno ripresi dall’allestimento della Traviata andata in scena nel 2015 al Teatro Filodrammatici di Milano a firma di Simone Martini che, con maestria, li adatterà per questo spettacolo.

Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.

Tel. 0240914901; www.spazioteatro89.org; info@spazioteatro89.org

Biglietteria: intero 22 euro, ridotto 18 euro (Arci, Feltrinelli, Socio Coop, Touring Club, IBS, Coop Degradi, under 25, over 65).