Chiuso il calciomercato

È già ricominciato il campionato di serie A (siamo alla 2^ giornata) e da meno di 24 ore si è chiuso anche il calciomercato italiano, con molte sorprese.

Società ambiziose che puntano in alto (tipo Fiorentina, Genoa, Lazio e Sampdoria) si sono rinforzate per bene, così da poter ostacolare le big Inter, Milan, Juventus, Roma e Napoli. 
L'Inter ha messo a posto tutti i reparti, investendo parecchi soldi; i colpi più importanti sono stati: Jovetic, i centrali Murillo e Miranda, Kondogbia, che non ha ancora dimostrato di valere i tanti milioni che è costato, e nelle ultime ore di mercato sono arrivati Felipe Melo, Telles, Ljajic e Perisic. In uscita si faranno sicuramente sentire gli addii di Kovacic, andato al Real Madrid, e Hernanes, in direzione Juventus. 
Il mercato rossonero ha regalato colpi all'inizio (Bacca, L. Adriano e Bertolacci), mentre prima dell'inizio del campionato è arrivato Romagnoli e settimana scorsa è tornato, in prestito dal Liverpool, Mario Balotelli, che dovrà sfruttare bene quest'ennesima occasione concessagli dal club inglese e dovrà ripagare la fiducia del tecnico rossonero e di Adriano Galliani, che l'ha riportato nella sua Milano. In uscita sono state importanti le cessioni di El Shaarawy, finito al Monaco, e in prospettiva futura di Mastour, andato in prestito biennale al Malaga. 
La Juventus, partita col piede sbagliato in campionato (2 sconfitte su 2), ha perso pezzi importanti come Pirlo, Tevez, Llorente, e Vidal, e purtroppo anche il giovanissimo e promettente Coman, che è andato al Bayern Monaco per far quadrare il bilancio, ma è riuscita a trattenere Pogba. In entrata è saltato tutto per Draxler, ma sono arrivati Rugani, difensore formatosi all'Empoli, che sta dimostrando di essere un calciatore da Juventus in prospettiva futura, Dybala, Khedira, Mandzukic, Neto, che sarà vice-Buffon, Zaza, Cuadrado, arrivato in extremis insieme a Hernanes, Alex Sandro e il giovane Lemina dall'OM. 
La Roma è, probabilmente, il club che ha fatto il mercato più ponderato: sacrificati Romagnoli, Bertolacci e Ljajic, sono arrivati Iago Falque, Szczesny, portiere che può dare grande sicurezza, il conteso Salah, Dzeko, la punta che Garcia tanto voleva e Digne, pupillo del tecnico francese ai tempi del Lille.
Infine il Napoli. Il mercato ha regalato il ritorno di Reina e la permanenza di Higuain, per il resto sono arrivati giocatori emersi in squadre medio-piccole (tipo Valdifiori, Hysaj e Allan) quindi staremo a vedere cosa succederà; purtroppo per il neo tecnico Sarri non è arrivato il tanto desiderato difensore centrale. In uscita non è stato scombussolato alcun reparto; sono andati via Inler, Vargas, Zapata e altri calciatori che non facevano più parte del progetto di De Laurentiis e Sarri.
Insomma questo calciomercato estivo ha regalato qualche campione alla nostra Serie A e speriamo che il campionato sia avvincente e che i tifosi siano capaci di godersi lo spettacolo, senza ricorrere alla violenza.
F.A