Delusioni per le grandi

Tra le grandi squadre della nostra Serie A, solo Inter e Milan vincono nel 5° turno del campionato.

La Roma, pur avendo collezionato una buona prestazione a Genova contro la Sampdoria del romano e romanista Ferrero, per 2-1 (Eder 50° minuto, Salah 69° minuto, autogol di Manolas 85° minuto). E pensare che i giallorossi erano andati vicinissimi al vantaggio dopo il pareggio dell'egiziano Salah, ma un grande Viviano e la mancata concretezza degli ospiti ha negato loro il gol: al resto ha pensato Manolas, col suo autogol nel finale. Altre due big che deludono sono il Napoli, che a Modena contro il Carpi non riesce ad andare oltre lo 0-0, dimostrando di non aver risolto i problemi con le piccole squadre, e la Juve che si fa agguantare al 92° dal colpo di testa di Blanchard, dopo aver dominato e non chiuso una partita che sembrava in discesa dopo il primo gol in bianconero di Simone Zaza: Frosinone che raccoglie il suo primo punto in Serie A della sua storia e campioni in carica che restano con l'amaro in bocca. 
Le sorprese non sono mancate in questa 5^ giornata: il Sassuolo è riuscito a espugnare il Renzo Barbera, con un gran gol di Floccari (minuto 35), Palermo alla seconda sconfitta consecutiva; il Chievo ha battuto il Torino, agganciato proprio dai veronesi in classifica a quota 10 punti; a segno l'argentino ex Catania Castro. 
Gli altri risultati: la Lazio torna al successo contro il Genoa, in un Olimpico ammutolito per protesta, grazie ai gol di Djordevic e Felipe Anderson, con gli ospiti che hanno chiuso il match in 9 per le espulsioni di Cissokho e dell'ex Pandev; la Fiorentina ha battuto il Bologna con gol di Kuba Blaszczylowski e Kalinic, entrambe nella ripresa.
Tra i match da seguire attentamente nel prossimo turno, il 6° di questa Serie A, consigliamo: Napoli-Juventus, Genoa-Milan, Sassuolo-Chievo e Inter-Fiorentina.
Fabio Amoruso