Due turni in quattro giorni

22^ e 23^ giornata di Serie A si sono giocate nel giro di pochi giorni: da sabato con gli anticipi della 22^ fino a mercoledì, giornata in cui si è giocato il turno infrasettimanale. Naturalmente le emozioni non sono mancate.

I primi due anticipi del 22° turno, Carpi-Palermo e Atalanta-Sassuolo, sono terminati 1-1. Nella serata di sabato la Roma regala il primo successo a Luciano Spalletti, battendo per 3-1 il Frosinone; a segno anche El Shaarawy, all'esordio in giallorosso.
Il lunch match di domenica ha visto la Juventus imporsi in casa del Chievo per 0-4, grazie ai gol di Morata (doppietta), Alex Sandro e Pogba: dodicesima vittoria per Max Allegri che eguaglia il record della Juventus di Conte.
Nel pomeriggio, tre sono stati i pareggi senza reti: Udinese-Lazio, Torino-Verona e Genoa-Fiorentina. Le uniche squadre a vincere le partite delle 15 sono state Napoli e Bologna: i partenopei si sono imposi per 5-1 sull'Empoli, conservando la vetta della classifica; mentre gli emiliani hanno battuto la Sampdoria per 3-2 grazie a un gol di Destro a 2 minuti dalla fine.
Il derby di Milano si è giocato nel posticipo delle 20,45: il Milan sembra davvero aver ingranato la marcia nella stracittadina, infatti Alex, Bacca e Niang regalano il successo al "Diavolo". Per i nerazzurri un'occasione d'oro sciupata da Icardi: rigore sbagliato quando si era ancora sull'1-0. A fine partita Mancini ha mostrato il dito medio ad alcuni tifosi, che lo avevando insultato, meritandosi poi un turno di squalifica e ben 5mila euro di multa.
La 23^ giornata si apre con l'anticipo di martedì tra Sassuolo e Roma, vinto dai giallorossi per 0-2 grazie ai gol di Salah e ancora El Shaarawy, che fa due centri in due presenze con la Roma.
Il Frosinone riesce a battere il Bologna per 1-0 nella partita delle 18,30 di mercoledì, grazie al rigore trasformato da Dionisi a 13 dalla fine. Gli emiliani erano rimasti in 10 per l'espulsione di Oikonomou al minuto 64.
Tutte le altre partite si sono giocate alle 20,45: il Verona ha battuto l'Atalanta per 2-1 riaprendo virtualmente il discorso salvezza; Samp e Toro si dividono la posta in gioco pareggiando per 2-2 (le reti di Muriel e Soriano sono state intervallate dalla doppietta di Belotti); il Milan continua la sua corsa verso l'Europa, vincendo a Palermo per 0-2, successo targato Bacca e Niang, entrambi a segno nella prima frazione di gioco; Napoli e Juventus continuano la corsa a due per lo scudetto, battendo rispettivamente Lazio (0-2 con i gol di Higuani, al 23° centro in altrettante partite, e Callejon) e Genoa (1-0 determinato dall'autogol di De Maio); vincono anche Inter e Fiorentina, contro Chievo (1-0 siglato da Icardi, autore di altre occasioni importanti del match) e Carpi (2-1: Borja Valero 2° minuto; Lasagna 73°; magia di Zarate al 93°); Empoli-Udinese termina 1-1, con i padroni di casa che, nonostante abbiano dominato la partita e abbiano sbagliato un rigore, hanno acciuffato il pareggio solo nel finale, in pieno recupero, grazie al gol di Pucciarelli, che ha risposto a Zapata.
La classifica vede ancora il Napoli in vetta con 53 punti, a +2 sulla Juve, seguite da Fiorentina a 45 punti, Inter a 44, Roma a 41 e Milan a 39; in fondo alla classifica, con le vittorie di Frosinone e Verona, si riapre il discorso salvezza: Verona 14 punti, Frosinone e Carpi 19, Samp e Genoa a 24, più staccate Palermo e Udinese rispettivamente a 25 e 26 punti.
Per il prossimo turno consigliamo di seguire i seguenti match: Roma-Sampdoria, naturalmente la corsa a due per lo scudetto tra Napoli e Juventus che incontreranno rispettivamente Carpi e Frosinone e le partite delle milanesi (Verona-Inter e Milan-Udinese).
Fabio Amoruso