Gli azzurri sono ufficialmente agli ottavi di finale

Dopo il Belgio, anche la Svezia di Ibra cade contro i guerrieri di Antonio Conte, che però, stavolta hanno dovuto soffrire di più rispetto al match d'esordio.

1-0 per gli azzurri firmato "dall'oriundo criticato" Eder, tornato al gol dopo un lungo periodo d'astinenza con la maglia dell'Inter. La rete è arrivata a 2 minuti dal termine, dopo una partita tattica giocata molto a centrocampo, merito anche degli svedesi, capaci di limitare il lavoro delle ali azzurre (Candreva e Florenzi). Il vantaggio è frutto dell'intesa dell'italo-brasiliano con Simone Zaza, subentrato a Graziano Pellè: lancio lungo a cercare il centravanti della Juventus che di testa serve Eder che, dopo aver saltato la difesa svedese in velocità, insacca alle spalle di Isaksson. 
Giunti alla seconda vittoria in due partite, il Ct Conte si può togliere qualche sassolino dalla scarpa, visto che tutti ci davano per spacciati già nel girone, e invece eccoci qua, agli ottavi con 90 minuti d'anticipo. 
Ora la domanda è solamente una: chi agli ottavi contro l'Italia? Gli azzurri possono pescare una tra Spagna, attualmente prima nel gruppo D, se l'Italia arriva seconda e, molto più probabilmente, la Croazia, attualmente seconda nel girone D, se arriviamo primi nel nostro girone E. 
Dunque cerchiamo di portare a casa altri 3 punti contro l'Irlanda, nel match in programma mercoledì sera alle 21, così da chiudere il gruppo a punteggio pieno. Poi testa agli ottavi!
Fabio Amoruso