Grande equilibrio in Serie A

In quest'avvio di campionato regna l'equilibrio, visto che alcune squadre che di solito militano in posizioni medio-basse, si avvicinano alle zone nobili della classifica, lasciando indietro addirittura alcuni club come il Milan e la Juventus.

Gli anticipi della 7^ giornata ci regalano la prima vittoria in Serie A del Carpi, per 2-1 contro il Torino (autogol di Padelli e gol di Matos e Maxi Lopez), con Sannino che festeggia alla grande la sua prima partita da tecnico del Carpi, e il pareggio nel derby di Verona con i gol di Pisano per il Verona e Castro per il Chievo. Il lunch match della domenica vede l'Empoli vincere in casa contro il Sassuolo, con il gol del solito Maccarone a 2 minuti dalla fine. Nei match delle 15 invece, vince solamente la Roma a Palermo per 2-4 con i gol di un ritrovato Gervinho (doppietta), Pjanic e Florenzi, mentre per il Palermo vanno a segno Gilardino e Gonzalez. Sampdoria- Inter e Genoa-Udinese terminano 1-1. Alle 18 la Juve batte 3-1 il Bologna, passato in vantaggio con il gol di Mounier, abbattuto dai gol di Morata, Dybala e Khedira. La Lazio batte 2-0 il Frosinone negli ultimi 10 minuti grazie alle reti di Keita e Djordjevic. Alle 20,45 la Fiorentina batte 3-0 l'Atalanta confermando il primato in classifica, mentre il Napoli battendo il Milan a San Siro per 0-4, mette a rischio la panchina di Mihajlovic candidandosi come una delle favorite al titolo finale.
La classifica vede la Fiorentina in vetta seguita da Inter, Roma, Lazio, Torino e Napoli, leggermente più indietro Juventus e Milan. 
Nel prossimo turno (tra due settimane dopo la sosta per la Nazionale) spiccano i seguenti incontri: Torino-Milan, Inter-Juventus, Napoli-Fiorentina e Sassuolo-Lazio.
Fabio Amoruso