Il Milan si ferma ancora. L'Inter asfalta l'Atalanta

Ancora uno stop in casa rossonera: il Milan s'inchina al buono e modesto gioco dell'Empoli, che raccoglie un ottimo punto al San Siro. L'Inter abbatte i bergamaschi di Colantuono, all'Atleti azzuri d'Italia, per 1-4.

I rossoneri scendono in campo nel lunch match contro l'umile Empoli, che sta raccimolando i soliti punticini per non retrocedere. La partita è molto lenta e il Milan non riesce a creare occasioni da gol, ma al primo tiro nello specchio della porta dei toscani Mattia Destro fa centro e porta in vantaggio i suoi. I toscani non ci stanno e nella ripresa, al minuto 68, Maccarone regala meritatamente il pareggio all'Empoli, che rischia addirittura di vincere la partita: a negare il vantaggio agli ospiti ci pensa Diego Lopez che fuori dall'area di rigore devia il pallone con le mani facendosi espellere dall'arbitro Valeri, nel finale. Il match termina 1-1 e i tifosi rossoneri fischiano i propri calciatori e la società intera, dallo staff tecnico a quello dirigenziale. Serve davvero uno scossone in casa Milan che, nel dopo partita, ha ricevuto varie critiche da alcuni opinionisti tra cui il fatto di non essere un gruppo ma solamente un insieme di singoli calciatori che non ha una connessione e un feeling. Le due formazioni che si sono affrontate hanno solamente 6 punti di differenza in classifica, davvero una stagione deludente per il Milan che era partito con altri obiettivi.
L'Inter invece centra la seconda vittoria consecutiva e comincia la scalata verso l'obiettivo minimo stagionale: l'Europa league. I nerazzurri piegano l'Atalanta a Bergamo con un secco 1-4. Dopo appena 2 minuti Shaqiri porta in vantaggio i suoi con un calcio di rigore. La partita è molto animata e l'Atalanta pareggia con un bel gol di Maxi Moralez. I padroni di casa sembrano padroni del campo, ma Fredy Guarin riporta avanti gli uomini di Mancini con un bel piatto di sinistro che si piazza nell'angolino basso alla destra del portiere. Il primo tempo termina 1-2. La ripresa inizia male per i padroni di casa: dopo appena 10 minuti Benalouane si fa sventolare due cartellini gialli nel giro di 30 secondi e si fa espellere dopo un brutto fallo e alcune proteste molto vivaci. Per l'Inter la partita si mette in discesa: Guarin segna la sua doppietta personale con un tiro da circa 25 metri che si insacca alla sinistra del portiere. Alla goleada partecipa anche Palacio che sigla l'1-4 finale. La squadra di Mancini vince e convince nella trasferta di Bergamo, com'era avvenuto in casa con il Palermo nella scorsa giornata di campionato. Ora i nerazzurri sono solo a 5 lunghezze dal 5° posto, occupato dalla Lazio, che consente l'ingresso in Europa league, tramite i preliminari. Intanto dal mercato degli svincolati è arrivato l'esperto difensore brasiliano, ex Parma e Siena, Felipe. 
Nel prossimo turno il Milan ospiterà un Cesena rinvigorito dalla buona prestazione contro la capolista Juventus alle 15 di domenica, mentre l'Inter giocherà nel posticipo alle 21 a Cagliari, contro gli uomini di Gianfranco Zola; ma prima i nerazzurri affronteranno il Celtic, a Glasgow, nell'andata dei sedicesimi di finale di Europa league. 
Fabio Amoruso