INTER CI SEI? COLPO GROSSO MILAN

Giornata di chiari e scuri per le milanesi.

SPAL – INTER 1-1

Per L’Inter è l’ennesima partita delle occasioni perdute, i nerazzurri tornano a casa con il rammarico di aver perso per strada altri due punti fondamentali per la rincorsa a un piazzamento della tanto ambita Champions League. La maggior parte della squadra sembrava impaurita psicologicamente più che affaticata fisicamente; in alcuni momenti il gioco era senza idee, schemi e grinta. Ora la fase è delicata, la squadra nerazzurra è dal 3 dicembre che non riesce a portare a casa una vittoria, nove partite ufficiali tra campionato e coppe senza i tre punti. La cosa che lascia senza parole è che negli ultimi campionati questo calo dopo l’inizio del girone di ritorno è ormai diventato ciclico. Di questi tempi anche l’Inter di Stramaccioni e Mancini (la seconda era Manciniana) era nella stessa situazione. Cosa fare ora? Lavorare, lavorare e lavorare, sia sulla testa sia sulle gambe dei giocatori, con la speranza che i nuovi innesti diano una ventata di freschezza a tutta la squadra.

MILAN – LAZIO 2-1

Un Milan rigenerato dall’arrivo del nuovo allenatore, Gattuso vince e si aggiudica i tanto ambiti tre punti in palio. Molto della vittoria è merito dell’ex centrocampista che, come da giocatore, non fa mai mancare la sua proverbiale grinta al gruppo. Certo è che oltre al grande lavoro della squadra rossonera anche una svista clamorosa arbitrale sul primo gol pesa sull’esito finale della partita. Rivedendo le azioni salienti infatti possiamo notare come il gol di Cutrone sia stato viziato da un colpo di gomito (o braccio) assolutamente irregolare.

Occhi puntati ora al calciomercato fino al suo giorno di chiusura questo mercoledì. Per il Milan non si segnala nessuna trattativa mentre per l’Inter, dopo gli acquisti del difensore centrale Lisandro Lopez e del centrocampista Rafinha, si pensa al grande colpo Javier Pastore che tornerebbe nel campionato italiano dopo la positiva esperienza palermitana.

In vetta si segnalano la bella vittoria del Napoli sul Bologna e lo stentato successo della Juventus sul Chievo-Verona.

Enea Leone